Domenica 20 agosto 2017 02:29

Casatiello tradizionale, la ricetta napoletana




STORIA DEL CASATIELLO NAPOLETANO Risalente almeno al XVII secolo, il Casatiello è uno dei capisaldi della cucina napoletana. E' una delle torte rustiche più buone in assoluto, facile da preparare e ripieno di ingredienti facili da reperire. «Venuto lo juorno destenato, oh bene mio: che mazzecatorio e che bazzara che se facette! Da dove vennero tante pastiere e casatielle? Dove li sottestate e le porpette? Dove li maccarune e graviuole? Tanto che nce poteva magnare n’asserceto formato» scriveva Giambattista Basile in La Gatta Cenerentola del 1635. E' diventato poi un protagonista delle tavole pasquali e delle gite del lunedì di Pasquetta. Facile da trasportare, è buono freddo, caldo o riscaldato. INGREDIENTI DEL CASATIELLO NAPOLETANO 1 kg di farina 500 ml di acqua 2 cubetti di lievito di birra 150 g di strutto sale e pepe 200 g di salame tipo Napoli tagliato a cubetti 200 g di prosciutto cotto tagliato a cubetti 200 g di ciccioli tagliati a cubetti 200 g di provolone piccante o semi piccante tagliato a cubetti 5 uova sode PREPARAZIONE DEL CASATIELLO NAPOLETANO

  1. Stemperare i cubetti di lievito in acqua tiepida, facendo attenzione che non sia eccessivamente calda;
  2. Disporre la farina a fontana su un piano di lavoro e porvi strutto, sale, molto pepe, il lievito sciolto nell'acqua. Mescolare il tutto, aiutandosi con l'acqua tiepida usata per stemperare lo strutto, fino ad ottenere un impasto morbido da lavorare per almeno dieci minuti, battendolo sul piano;
  3. Mettere a crescere l'impasto, coprendolo, in un luogo asciutto per almeno due ore, fino a quando non avrà raddoppiato il proprio volume;
  4. Una volta completata la crescita, staccare una pagnottella e tenerla da parte;
  5. Spianare l'impasto sul piano di lavoro in modo da ottenere una forma rettangolare dallo spessore di 1 centimetro;
  6. Disporre sull'impasto salame, ciccioli, prosciutto e formaggio in modo uniforme;
  7. Arrotolare l'impasto in modo che il ripieno sia contenuto all'interno;
  8. Ungere con lo strutto un ruoto a stampo largo col buco centrale e inserirvi l'impasto in modo che formi una ciambella, avendo cura di unire perfettamente le due estremità;
  9. Mettere a riposare il ruoto con l'impasto, coprendolo, in un luogo asciutto per almeno due ore, fino a quando non sarà lievitato;
  10. Disporre le 5 uova a distanze regolari sulla parte superiore dell'impasto, coprendole con delle striscioline fatte con la pagnottella di impasto conservata precedentemente;
  11. Mettere il Casatiello a cuocere in un forno già riscaldato per almeno un'ora a 170°.

Buona Pasqua e buon appetito!