Martedi 22 agosto 2017 13:12
Diario Partenopeo

Notizie ed Eventi della citta' di Napoli


Arriva Renzi alla Reggia di Caserta e parte la stoccata all’Ue «L’Italia non si fa telecomandare»




CASERTA - E' atterrato con l'elicottero alla Reggia di Caserta alle 10:30, poi incontro a porte chiuse con il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini, il ministro della Difesa Roberta Pinotti e il direttore della Reggia di Caserta Mauro Felicori. Queste le prime mosse del presidente del Consiglio Matteo Renzi giunto alla Reggia per la riconsegna degli ambienti utilizzati dalla scuola specialisti dell’Aeronautica militare alla direzione del palazzo vanvitelliano. Il premier, accompagnato da Franceschini e Pinotti, ha visitato le sale che verranno riassegnate e poi, dopo lavori di adeguamento, saranno dedicate alla destinazione museale ed espositiva. Renzi nel corso della visita ha concesso alcune battute, polemiche, sulla vicenda della Commissione europea: «L’Italia deve farsi sentire e far capire, con la gentilezza che le è propria, che è finito il tempo in cui ci telecomandavano da fuori. L'Europa non può essere soltanto un pacchetto di regole che ci troviamo a dover seguire, è un grande ideale o non è. È il tentativo di fare di questa parte del mondo un faro di civiltà e bellezza e non un'accozzaglia di regolamenti». «Qui a Caserta ci sono prospettive straordinarie - dichiara il presidente del Consiglio - Dobbiamo far sì che tutti gli investimenti in cultura siano considerati valore. Tante aziende fanno grandi cose qui, e, in un territorio con presenza di associazioni camorristiche, è determinante il lavoro delle istituzioni per la legalità». «Lavoriamo perché la Reggia di Caserta sia come naturale uno dei grandi attrattori cultural e turistici del Paese - ha detto il ministro della Cultura, Dario Franceschini - un sito su cui vogliamo far convergere una parte importante dei fondi di sviluppo e coesione dell’Unione europea. Questa è una giornata storica per la Reggia di Caserta - ha aggiunto - perché dopo decenni tutto il piano nobile torna alla fruizione museale secondo i tempi che avevamo stabilito. Gli impegni sono stati rispettati in quanto stiamo lavorando per valorizzare uno dei luoghi più belli del mondo». «Avevamo promesso di riconsegnare il piano nobile della Reggia di Caserta e lo abbiamo fatto - conclude il ministro della Difesa, Roberta Pinotti - Trasferiremo l'Aeronautica che è rimasta per lungo tempo alla Reggia. Abbiamo già individuato delle possibili alternative in modo che la Reggia possa essere un museo e un monumento da rilanciare come una delle bellezze d'Italia. Ma la cosa importante è che abbiamo deciso e fatto tutto questo in tempi molto brevi». © Riproduzione riservata