Giovedi 17 agosto 2017 11:50

Il pubblico di Napoli è tutto per Caruso, l’azzurro vola ai quarti della Capri Watch Cup




NAPOLI - Giornata entusiasmante all'Atp Challenger di Napoli. Festa grande per i colori italiani con Salvatore Caruso che, dopo una dura battaglia sul campo Grandstand, approda ai quarti di finale avendo sconfitto la testa di serie numero otto Mirza Basic del torneo con il punteggio di 6/4 6/7 6/2. Il tennista siciliano ha controllato la partita, nonostante un piccolo calo nel tie-break finale, durante il quale non ha concretizzato cinque match point. «Sono contentissimo – ha dichiarato Caruso – non è stato semplice nonostante avessi incanalato la partita nei binari giusti. Potevo demoralizzarmi dopo aver perso il tie-break, invece sono rimasto concentrato. L’importante è, come dice il mio coach, vincere l’ultimo punto e andare a stringere la mano a rete. Ora non mi pongo limiti sia per il torneo di Napoli che per la stagione sulla terra sognando Roma». Cedono, purtroppo, le due wild card italiane Napolitano e Mager. Dopo avere vinto il derby con Donati al primo turno, Napolitano è stato battuto dal portoghese Gastao Elias, testa di serie numero sei, con il risultato di 7/5 6/2. Tenterà di rifersi nel dobbio.  Mager, dopo una grandissima vittoria con il tedesco Struff, ha ceduto il passo al rumeno Copil per 6/4 6/3. La mattinata si era aperta sempre sul campo centrale D’Avalos con la vittoria del bielorusso Ignatik che in poco più di un’ora ha superato Adrian Ungur con il risultato di 7/5 6/2. Domani grande attesa per il derby italiano tra Filippo Volandri e Gianluca Naso. In campo anche Alessandro Giannessi contro lo spagnolo Carballes Baena, testa di serie numero cinque e il serbo Krajinovic, testa di serie numero uno del torneo, che affronterà il belga De Greef. © Riproduzioene riservata