Domenica 26 febbraio 2017 02:05

Napoli ha un Cuore enorme! Al PalaScapriano Teramo va a tappeto 56-65
I cestisti dal cuore azzurro mantengono, in coabitazione con l'Air Fire Virtus Valmontone, la vetta del girone C di Serie B a quota 20 punti.




TERAMO - Ennesima prova d'orgoglio per la compagine di patron Ruggiero! Al PalaScapriano il Cuore Napoli Basket si impone, in un match tirato per tutti i 40', sul Teramo Basket 1960 56-65. I cestisti dal cuore azzurro mantengono, in coabitazione con l'Air Fire Virtus Valmontone, la vetta del girone C di Serie B a quota 20 punti. Top scorer per i partenopei capitan Maggio autore di 16 punti. In doppia cifra anche Visnjic (13), Nikolic (12) e Ronconi (12).

Avvio combattuto

Quintetto iniziale per il Cuore formato da Maggio, Barsanti, Mastroianni, Nikolic e Visnjic. Partono bene i padroni di casa, che al 2' sono avanti 5-0 grazie al gioco da tre punti ed alla schiacciata bimane di Papa. Gli ospiti non ci stanno ed al 3' si portano a -2 (7-5) con la tripla dall'angolo di Nikolic. Napoli insiste ed al 5' effettua il sorpasso (8-9) grazie ai quattro punti consecutivi di Visnjic. Teramo non demorde ed al 6' piazza un parziale di 7-0 (15-9) targato Tessitore. Al 7' i campani restano in scia (15-12) con la bomba di Mastroianni. Sull'altro versante del parquet, Tomasello è un fattore all'interno del pitturato e sigla il gioco da tre punti che vale il 18-12. Gli uomini di coach Ponticiello reagiscono ed al 10' impattano sul 20-20 grazie ad un mini break di 0-5 (tripla di Barsanti e 2/2 ai liberi di Visnjic). Ottimo inizio di secondo quarto per gli abruzzesi, che al 12' refertano un parzialino di 5-0 nel segno di Tessitore (3/3 dalla linea della carità). Al 17' gli azzurri inseguono 30-27 grazie alla tripla di capitan Maggio. A questo punto, Ronconi entra in ritmo ed al 18' il suo piazzato dall'area vale il -2 (33-31). I napoletani crescono e, grazie alla bomba al fotofinish dello strepitoso Maggio, vanno all'intervallo lungo sul 34-36.

Finale al cardiopalma

Nella ripresa inizia bene La Meta, che al 22' sigla un mini break di 4-0 (38-36) con Salamina. La risposta ospite, però, è perentoria! Al 28', infatti, il Cuore realizza un parziale di 0-10 (39-49) firmato da un Ronconi sugli scudi. Al 30' i padroni di casa accorciano a -8 (43-51) con l'esperto Gaeta. All'inizio dell'ultimo quarto le difese prevalgono sugli attacchi. Al 33' Nikolic piazza la schiacciata del +10 (43-53). Al 36' Teramo risponde con il gioco da tre punti del solito Tomasello (48-56). Gli uomini di coach Bianchi pigiano il piede sull'acceleratore ed al 38' mettono a segno un break di 6-0 (54-58) grazie al giro e tiro di Papa. Al 39', però, Ronconi argina la rimonta abruzzese con la bomba del 54-61. Nel finale Napoli serra le maglie in difesa e, con Maggio e Visnjic, chiude le ostilità sul 56-65.

Teramo Basket 1960 – Cuore Napoli Basket 56-65 (20-20, 34-36, 43-51)

Teramo: Lagioia 2, Manente ne, Gaeta 2, Nolli ne, Tessitore 7, Lucarelli 4, Papa 12, Salamina 9, Tomasello 20, Angelini. All: P. Bianchi

Napoli: Rappoccio, Murolo 2, Mastroianni 5, Malfettone ne, Nikolic 12, Visnjic 13, Erra ne, Perrella ne, Maggio 16, Barsanti 5, Ronconi 12. All: F. Ponticiello

© Riproduzione riservata