Lunedi 15 ottobre 2018 18:45

Tutto quello che c’è da sapere sul nuovo corso del Napoli Basket
Il progetto, stabile e durevole, prevede di far tornare gradualmente questa piazza ai vertici del panorama cestistico italiano.

14 settembre 2018

Addio al Cuore: restyling del logo, nuovo organigramma societario e cambio di denominazione. Napoli Basket, un nome storico per rinverdire i fasti dell'era De Piano. Sono al comando del sodalizio partenopeo gli imprenditori, Federico Grassi Francesco Tavassi. Il title sponsor degli azzurri sarà l'agenzia per il lavoro, Generazione Vincente, che aveva già affiancato l'ex patron dei napoletani, Ciro Ruggiero. Inoltre, è stata siglata una partnership con Merydiana by Maria D'Ambrosio, che fornirà un'innovativa palestra agli uomini di coach Lulli.

Un nuovo, innovativo, impianto?

Il progetto, stabile e durevole, prevede di far tornare gradualmente questa piazza ai vertici del panorama cestistico italiano. Per far avverare ciò, c'è bisogno di un palasport moderno, dove far crescere i ragazzi del vivaio. Il neo presidente Grassi vorrebbe erigerlo a Fuorigrotta, dove sta setacciando diversi terreni. Intanto, la casa dei partenopei non potrà essere, almeno fino a marzo, il PalaBarbuto, a causa dei lavori per le Universiadi. Pertanto, i campani verranno ospitati dal Palazzetto dello Sport di Casalnuovo di Napoli, struttura accogliente e calorosa. Tuttavia, gli azzurri puntano a fidelizzare i tifosi, avendo lanciato una campagna abbonamenti a prezzi popolari (60€, ndr).

Un organico competitivo

La complessità della trattativa per il passaggio di proprietà ha portato ad accumulare un ragguardevole ritardo per la costruzione del roster. Tuttavia, il gm dei napoletani, Antonio Mirenghi ha allestito un organico competitivo ed equilibrato, che presenta il giusto mix tra esperienza (capitan Guarino, Di Viccaro e Milani, ndr) e gioventù (Erkmaa, Giovanardi e Puoti, ndr), analizzando, oltre all'aspetto tecnico, il carattere e l'allenabilità di ogni elemento. Sono arrivati i migliori cestisti, che potessero sposare questo progetto. Il gruppo, che affronterà un girone durissimo, è formato da atleti seri ed affiatati. Il fiore all'occhiello del mercato è stato Nemanja Dincic. L'ala serba, essendo in rampa di lancio, ha preferito scendere in cadetteria, pur di ritagliarsi un ruolo da assoluto protagonista.

Gli scrimmage della pre-season

Il 15 ed il 16 settembre gli uomini di coach Lulli sono attesi dai primi, impegnativi, test del precampionato. Infatti, al Palazzetto dello Sport di Villaricca si terrà la prima edizione del Trofeo 3 Store Napoli, in cui si batteranno, oltre agli azzurri, Pallacanestro Partenope, Pallacanestro San Michele Maddaloni e Primelab Angri Pallacanestro. Sabato, alle 18:30, il sodalizio di patron Grassi se la vedrà con i salernitani. A seguire, alle 20:30, gli uomini di coach Patrizio affronteranno i calatini. Domenica, le vincenti si giocheranno la finale per l'assegnazione del titolo. Le perdenti, invece, gareggeranno per i restanti due piazzamenti. In seguito, il 21 e 22, si terrà la prima edizione del Torneo Unibasket, che vedrà la partecipazione di Amatori Pescara, Basket Giulianova e Roseto Sharks. Il 26 settembre i partenopei ospiteranno tra le mura amiche il Basket Scauri. Infine, il 29 settembre si recheranno al Palasport Falcone e Borsellino per affrontare la Cestistica Città di San Severo.

Foto di Pierfrancesco Accardo

© Riproduzione riservata