Martedi 26 settembre 2017 09:18

Barsanti trascina il Cuore Napoli! Al PalaPulerà Catanzaro cede 67-80
Gli uomini di coach Ponticiello espugnano il PalaPulerà 67-80, confermandosi in vetta al girone C di Serie B a quota 42 punti.




CATANZARO - Il Cuore Napoli Basket viola l'ostico parquet della Mastria Vending Catanzaro. Al PalaPulerà i calabresi si arrendono 67-80. Gli uomini di coach Ponticiello si confermano in vetta al girone C di Serie B a quota 42 punti. Top scorer per i partenopei Andrea Barsanti con 21 punti a referto. In doppia cifra anche Visnjic (12), Mastroianni (11) e Murolo (11).

Avvio convincente

Starting five per il Cuore composto da Murolo, Barsanti, Mastroianni, Nikolic e Visnjic. Buona partenza degli ospiti, che al 2' sono avanti 2-4 grazie ai quattro punti di Visnjic. I calabresi non ci stanno ed al 4' siglano un mini break di 4-0 (7-6) con il sigillo nel traffico di Morici e l'appoggio a tabellone di Medizza. Al 5' al gioco da tre punti di Visnjic risponde la tripla di Carpanzano (10-9). Al 6' gli azzurri restano in scia (12-11) con l'appoggio a tabellone di Murolo. Al 7' Catanzaro si porta a +6 (17-11) grazie al piazzato di Guadagnola ed al gioco da tre punti di Morici, costringendo coach Ponticiello a chiamare timeout. Napoli reagisce ed al 9' piazza un mini break di 0-4 (17-15) grazie al 2/2 ai liberi di Mastroianni ed al canestro in transizione di Matrone. Al 10' il 2/2 dalla lunetta di Di Dio fissa il punteggio sul 19-15. Inizio di secondo quarto favorevole ai campani, che al 12' segnano un parziale di 0-5 (19-20) grazie ai cinque punti consecutivi di Mastroianni. Al 13' al tiro in sospensione di Rappoccio replica la schiacciata di Medizza (23-22). Il Cuore pigia il piede sull'acceleratore ed al 15' insacca un parziale di 0-7 (23-29) targato Barsanti. Al 17' alla bomba dall'arco di Murolo si oppone il giro e tiro di Guadagnola (27-32). I partenopei insistono ed al 18' allungano a +11 (27-38) grazie ad un break di 0-6 chiuso dal sigillo in campo aperto di Rappoccio. Il 2/2 dalla linea della carità di Di Dio manda le squadre all'intervallo lungo sul 29-38.

Ripresa combattuta

Al rientro sul parquet non cambia l'inerzia del match. Al 22' la tripla di Barsanti vale il 31-41. Al 24' al canestro in sospensione di Latella risponde la bomba dalla distanza del solito Barsanti (35-46). I padroni di casa provano a rientrare in gara ed al 26' accorciano a -7 (41-48) con il centro da sotto di Medizza. Al 28' al gioco da tre punti di Visnjic ed alla penetrazione di Barsanti replicano i quattro punti consecutivi di Medizza (45-53). Al 30' il 2/2 ai liberi di Matrone ed il piazzato dalla media di Mastroianni valgono il 45-57. Ad avvio di ultimo quarto Nikolic inchioda la bimane del 47-59. Catanzaro prova a cambiare l'inerzia del match ed al 35' mette a segno un parziale di 9-0 (56-59) firmato dallo scatenato Medizza. La tripla di Barsanti è ossigeno puro (56-62). Al 37' al canestro di Morici ed al 2/2 dalla lunetta di Di Dio si oppongono i cinque punti consecutivi di Barsanti (60-67). Al 38' Rappoccio realizza il gioco da tre punti del 62-70. Al 39' la schiacciata di Nikolic chiude virtualmente la contesa (64-74). Nel finale gli uomini di coach Ponticiello serrano le canotte in difesa e si impongono 67-80.

Mastria Vending Catanzaro – Cuore Napoli Basket 67-80 (19-15, 29-38, 45-57)

Catanzaro: Dell'Uomo ne, Carpanzano 12, Guadagnola 6, Di Dio 6, Medizza 20, Morici 17, Calabretta, Monacelli 2, Naso, Latella 4. All: O. Pullano

Napoli: Rappoccio 9, Murolo 11, Barsanti 21, Mastroianni 11, Ronconi 2, Matrone 8, Erra ne, Visnjic 12, Nikolic 6, Marzaioli ne. All: F. Ponticiello

© Riproduzione riservata