Giovedi 21 settembre 2017 17:49

Napoli-Juventus, Allegri: «Partita dell’anno per gli azzurri. Noi abituati»
«Panchina d'oro? Io ho votato Di Francesco, se ricordo bene, ma Sarri l’ha meritata perché ha fatto un grande lavoro. A me è stata data a Cagliari quando Mourinho ha vinto tutto»




TORINO - Consueta conferenza pre partita per Massimiliano Allegri che, al media center di Vinovo, risponde alle domande dei giornalisti alla vigilia della doppia trasferta al San Paolo. Il tecnico livornese ha, subito, punzecchiato gli azzurri: «La Juventus è abituata ad affrontare squadre che giocano la partita dell’anno, l’importante è che la partita rimanga nel clima di correttezza per dimostrare che abbiamo iniziato un percorso di cultura sportiva diversa».

«Il Napoli sta vivendo un ottimo momento - ha continuato Allegri - come la Roma: la Roma può arrivare a 92 punti, il Napoli ha le carte in regola per poter arrivare a 90. Poi per arrivare a vincere il campionato abbiamo ancora bisogno di un bel po' di vittorie. Per noi domani è una partita importante, non così determinante ai fini del risultato del campionato».

Dubbio Dybala-Mandzukic

«Dybala è tornato che ha fatto pochi allenamenti, Mandzukic ha il problema dell'infiammazione al ginocchio. Oggi dovrò valutare e poi dovrò decidere, visto che poi abbiamo una partita mercoledì, e abbiamo poi tante partite. Poi, anche se non dovesse giocare Dybala, gli altri stanno tutti bene, soprattutto quelli che hanno lavorato qui, hanno fatto un buon lavoro e hanno migliorato anche la condizione fisica».

Higuain sereno

«Lui è molto sereno, sta riprendendo una buona condizione. Sono due partite importanti, è stato tre anni a Napoli ha fatto tanto per loro, è stato amato. E’ un giocatore importante che ha fatto una scelta professionale. E’ normale che i tifosi napoletani prima lo applaudiranno e poi lo fischieranno».

Panchina d'oro a Sarri

«Io ho votato Di Francesco, se ricordo bene, ma Sarri l’ha meritata perché ha fatto un grande lavoro. A me è stata data a Cagliari quando Mourinho ha vinto tutto».

© Riproduzione riservata