Domenica 24 settembre 2017 21:18

Legia Varsavia-Napoli, alta tensione: attesi 500 tifosi azzurri, si teme per l’ordine pubblico




VARSAVIA (Polonia) - C'è la massima allerta a Varsavia, in vista della gara di Europa League tra Legia e Napoli. La polizia, si legge sull'edizione odierna de Il Mattino, è in costante contatto con la Digos italiana, e già dalla serata di ieri è impegnata in una vasta operazione di prevenzione nelle zone antistanti la Pepsi Arena. Il numero dei supporters partenopei presenti allo stadio oscillerà tra i 400 e i 500: circa 280 quelli in partenza da Napoli con un volo charter, per il resto si tratterà di tifosi provenienti da varie parti d'Europa. Il settore ospiti sarà quindi pieno per un terzo, considerando l'iniziale disponibilità di 1500 biglietti. Molti hanno preferito rinunciare alla trasferta, vuoi per le difficoltà del viaggio, vuoi per il ricordo ancora fresco di quanto accaduto ai tifosi della Lazio nel dicembre 2013, quando ventidue tifosi biancocelesti vennero bloccati prima del match di Europa League, arrestati e tenuti prigionieri per diversi giorni nel carcere della capitale polacca. A tenere alta la soglia di attenzione è soprattutto, come già ricordato nei giorni scorsi, il gemellaggio di una frangia degli ultras del Legia con il tifo juventino, tradizionalmente ostile ai colori azzurri. E il video diffuso pochi giorni fa, che mostra un tifoso polacco imbrattare i muri del San Paolo con scritte offensive nei confronti del Napoli, non è un buon segnale. © Riproduzione riservata