Sabato 18 novembre 2017 03:39

Napoli-Real, è sold out: 41mila biglietti venduti in sei ore
Per la sfida del 7 marzo tifosi in fila dalle 6:00. È quasi sold-out, ma non sono mancati dei disguidi.

02 gennaio 2017



NAPOLI - Esauriti i biglietti messi in vendita oggi per la sfida del 7 marzo fra Napoli e Real Madrid. In sole sei ore sono stati venduti i 41mila biglietti di Curve e Distinti non coperti da prelazione. I tifosi hanno iniziato a mettersi in coda stamattina alle 6. I botteghini sono stati letteralmente presi d’assalto. La vendita dei tagliandi è iniziata alle 12 (prima del previsto), e dopo un’ora i biglietti acquistati erano già 14mila. Si tratta di un vero e proprio sold-out con più di due mesi d’anticipo. Restano solo alcuni tagliandi per la tribuna Nisida e la Posillipo.

I problemi

Non sono mancati però disagi, già dall’apertura dei box office: in moltissime ricevitorie i terminali sono andati in tilt dopo pochi minuti. Ciò ha rallentato la vendita dei tagliandi, scatenando il malcontento degli acquirenti. Molti hanno addossato la colpa alla società per aver programmato la vendita dei settori “popolari” lo stesso giorno. Altri hanno puntato il dito contro le inefficienze dei rivenditori, che avrebbero accettato troppe “prenotazioni”. È dovuto intervenire il Calcio Napoli che, tramite Radio Kiss Kiss, ha dichiarato che la vendita sarebbe continuata.

Indagine Codacons e sovrapprezzi

Non è tutto qui. Sulla maggior parte dei siti per la vendita di biglietti, è stato subito boom di tagliandi per Napoli-Real Madrid a prezzi stellari. La cosa non ha fatto altro che far aumentare il malumore di chi non è riuscito ad acquistare il biglietto in giornata. Inoltre, il Codacons, l’associazione che difende i diritti dei consumatori, ha annunciato un esposto su quanto accaduto. In soli 20 minuti i biglietti erano già esauriti, ma subito dopo, gli stessi tagliandi, sono apparsi online. Su molti portali (non autorizzati) i prezzi hanno raggiunto cifre incredibili: alcuni biglietti per le curve hanno toccato i 650euro. Il Codacons ha chiesto alla Procura della Repubblica il sequestro dei biglietti e la remissione degli stessi per bagarinaggio.

© Riproduzione riservata