Venerdi 18 agosto 2017 06:56

Higuain: «La Juve è come il Real: prepara a vincere. Qui però i tifosi non ti fischiano»
Higuain ha parlato delle esperienze vissute al Real, in azzurro e a Torino: «A Madrid e Napoli sono cresciuto, la Juventus mi sta perfezionando».

02 febbraio 2017



Gonzalo Higuain ha rilasciato un’intervista all’emittente spagnola Onda Cero: «La Juve è come il Real Madrid: sono squadre che ti insegnano a vincere». Ha esordito così il Pipita, che ha colto l’occasione per fare qualche paragone tra le sue esperienze al Real, al Napoli e alla Juve: «L'esperienza a Madrid mi ha aiutato molto a crescere e a migliorarmi, così come quella al Napoli. La Juventus invece mi sta perfezionando: è importante mantenere la convinzione che si può sempre migliorare». 

«Torino e Napoli sono diverse»

In particolare, il Pipita ha sottolineato la differenza tra Torino e Napoli: «Qui sono tornato a quello a cui ero abituato a Madrid, perché quando vinci sei più contento e lavori meglio. Torino rispetto a Napoli è una città molto tranquilla, mi sto adattando rapidamente». Inoltre, i tifosi della Juventus hanno un atteggiamento diverso, anche da quello degli spagnoli: «Il pubblico dello Stadium non è duro: non è nella cultura della Juve fischiare i giocatori in campo – dichiara l'argentino -, almeno per quello che ho visto in questi mesi».

Real Madrid-Napoli. Da che parte sta il Pipita?

Il 15 febbraio gli azzurri di Sarri sfideranno i blancos al Bernabeu per la gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League. Gonzalo Higuain non sa da che parte stare: «Sono molto legato ad entrambe. Certo, il Napoli sta cambiando e sta cercando mi imparare: la cosa importante, comunque, è voler migliorare. Ho amici da entrambe le parti: spero che vinca il migliore».

I tempi in azzurro

L'addio tra Higuain e il pubblico partenopeo è stato abbastanza travagliato. In ogni caso, il Pipita ha speso qualche parola d'affetto sul periodo trascorso in azzurro: «Quello che ho vissuto lì è sicuramente qualcosa di molto bello. Mi ha fatto crescere moltissimo ed è stato il club che ha puntato davvero tutto su di me: per questo sarò loro sempre grato».

© Riproduzione riservata