Martedi 19 settembre 2017 22:49

Ferrero: «Basta rompere i coglioni agli arbitri». Ma dimentica le polemiche di Napoli-Samp
Il presidente della Sampdoria si è schierato dalla parte degli arbitri. Poi ha aggiunto: «Diamo un'immagine sbagliata al calcio italiano».

02 marzo 2017



Le polemiche su Juve-Napoli non sono ancora finite. Anche il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, ha voluto dire la sua. Lo ha fatto a margine dell'assemblea in Lega, schierandosi dalla parte dei direttori di gara: «Valeri è un grande, due anni fa ha sbagliato contro di me, non sto facendo retorica. Lasciamoli lavorare. Ogni anno perdiamo spettatori, li prende il rugby. Si svegliassero. Basta rompere i coglioni agli arbitri». Il presidente doriano, però, ha più volte parlato a sfavore della classe arbitrale. L’ultima volta, proprio nel post partita di Napoli-Sampdoria lo scorso 7 gennaio, quando furono gli azzurri ad aggiudicarsi il match per 2-1. Ferrero ha infatti aggiunto: «Anche io ho avuto dei torti, diamo un'immagine sbagliata al calcio italiano. Parliamo di cose belle, di aprire le porte ai tifosi, di togliere la tessera del tifoso».

Sulla Juventus

Non sono stati solo i tifosi del Napoli ad infuriarsi per quanto accaduto durante la gara di Coppa Italia. Secondo il patron della Sampdoria c'è un motivo se sono in molti a non vedere di buon occhio la Vecchia Signora: «Tutti ce l'hanno con la Juventus, ma facendo così uccidiamo il campionato. La Juve vince sempre lo Scudetto perché è un club organizzato bene. Dobbiamo creare una lega forte, il condominio di casa mia è meglio. Come si può parlare male della Rai perché trasmette una cosa? Cerchiamo di fare profitto, non solo con le televisioni, sennò il calcio fa la fine del cinema».

© Riproduzione riservata