Venerdi 22 settembre 2017 17:24

Cittadinanza a Maradona, arriva l’ok. Diego: «Lì ho toccato il cielo»
Approvato il piano del Comune di Napoli per la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria a Diego Armando Maradona

03 luglio 2017



NAPOLI - È ufficiale, mercoledì prossimo Diego Armando Maradona riceverà la cittadinanza onoraria di Napoli in piazza Plebiscito. L'ok è arrivato nel corso della riunione in Prefettura di quest'oggi. La corsa contro il tempo era iniziata in mattinata con la conferenza dei servizi a Palazzo San Giacomo, presieduta dall'assessore allo Sport Ciro Borriello. Approvato il piano, l'assessore si è recato a Palazzo della Foresteria per presentarlo al prefetto e al questore. Ottenuto il placet, si è azionata la macchina organizzativa. I lavori per l'allestimento del palco sono già iniziati alle 16 di oggi.

Misure di sicurezza straordinarie

Il piano approvato in Prefettura prevede misure di sicurezza straordinarie. Saranno dispiegati centosessanta uomini tra steward e uomini della protezione civile, 90 agenti di polizia municipale, centinaia di agenti di polizia di stato e carabinieri. In tal modo sarà garantita la massima sicurezza ai trentamila che avranno il privilegio di assistere alla cerimonia di conferimento della cittadinanza al campione più amato della Napoli calcistica.

Le parole di Maradona

Smorzate anche le polemiche circa il cachet a Diego Armando Maradona. Dopo la smentita dell'assessore Borriello, arrivano le parole di Alessandro Siani, direttore artistico della festa di mercoledì. Siani, parlando a Repubblica, ha confermato che a Maradona non sarà riconosciuto alcun cachet per la partecipazione alla cerimonia. Dovesse ricevere dei soldi, sarà dagli sponsor che organizzeranno eventi collaterali. L'ex Pibe de Oro, nel frattempo, è raggiante. Atteso in città per domani, ha scritto su Facebook: «Vengo a Napoli a ricevere la Cittadinanza Onoraria. Dicono che il cielo non si può toccare con le dita... io l'ho toccato a Napoli».

© Riproduzione riservata