Venerdi 22 settembre 2017 16:59

Gonzalo Higuain chiede 2,5 milioni di euro al Napoli

03 luglio 2017



Prosegue la querelle tra il Napoli e Gonzalo Higuain, che appena poche settimane fa ha chiesto un arbitrato presso il tribunale di Napoli per ottenere dalla società partenopea lal somma di 680mila euro. In una recente udienza dell'arbitrato, il legale dell'attaccante della Juventus - che ha militato in azzurro dal 2013 al 2016 - ha chiesto una cifra ancora maggiore, 2.5 milioni di euro.

«Richiesta inaccettabile, non gli dobbiamo niente»

Non si è fatta attendere la replica dell'avvocato del Napoli, Mattia Grassani, che a Radio Crc ha spiegato la situazione: «La controversia è nata subito dopo il trasferimento del giocatore alla Juventus con delle diffide inviate dal legale di Higuain al Napoli e la cifra richiesta era di 680mila euro circa per compensi e premi non corrisposti. Il Napoli, alla luce dei controlli, ha dimostrato che ogni pagamento è stato saldato, e invece a marzo del 2017 Higuain si è rivolto al collegio arbitrale. Ora corregge il tiro processuale chiedendo 2,5 milioni. Si tratta di richieste inaccettabili anche perché il signor Higuain non può ricordare solo a fine giugno la cifra. E’ un atteggiamento che respingiamo e la società si opporrà nel rispetto dell’organo arbitrale che il 12 luglio deciderà. Non ci si può mettere a tavolino con una controparte che si comporta in questo modo. Siamo tranquilli perchè i bilanci del Napoli sono stati scandagliati e non ci sono state pendenze neppure di un euro nei suoi confronti di Higuain. E' infondata la richiesta iniziale e temeraria la quadruplicazione della pretesa».

© Riproduzione riservata