Venerdi 17 agosto 2018 09:33

Roma-Napoli, gli azzurri ripartono dall’Olimpico: Mertens affonda i giallorossi
Il Napoli è corsaro all'Olimpico: gli azzurri battono la Roma con due goal di Mertens. Brivido finale dopo il goal di Strootman, Reina chiamato agli straordinari

04 marzo 2017

ROMA - Il Napoli reagisce. Dopo le sconfitte contro Atalanta e Juventus e le polemiche arbitrali gli azzurri espugnano l'Olimpico, battendo la Roma per due a uno. I giallorossi perdono l'imbattibilità casalinga dopo ventisette giornate, al termine di una prestazione al di sotto di quanto mostrato ultimamente. Gli azzurri dominano nel primo tempo, sembrano in controllo nella partita per gran parte della ripresa, ma concedono una fiammata finale agli avversari negli ultimi minuti. Soliti errori difensivi per la squadra di Sarri che, nei momenti topici, perde lucidità.

Articoli correlati

Roma-Napoli 1-2, tabellino e pagelle

Avvio convincente

Spalletti parte con El Shaarawy e Perotti. Nel Napoli c'è Mertens a guidare l'attacco. Partono bene gli azzurri che, nei primi venti minuti, occupano stabilmente la metà campo avversaria. Al 13' Mertens sfiora il vantaggio su cross di Hamsik. Sarri chiede velocità alla squadra. Il baricentro è alto, nonostante il pressing giallorosso a centrocampo. La mediana raddoppia sistematicamente Jorginho, permettendo però ai centrali di costruire. C'è solo un momento, a metà del primo tempo, in cui Perotti ed El Shaarawy si alzano in pressione sugli esterni bassi, mettendo in difficoltà la difesa. Il  Napoli, recuperate le misure, torna ad aggredire sulle ripartenze. E al 26' va in vantaggio. Il pallonetto morbido di Mertens, su assist di Hamsik, beffa Szczesny e porta gli azzurri sull'uno a zero. Grave errore della retroguardia capitolina, con Fazio e Manolas che sbagliano il posizionamento. I padroni di casa provano a reagire con Strootman ma la conclusione è alta. Annullato al 40' un goal a Mertens che si invola verso la porta dopo un fallo su Fazio.

Ripresa incandescente

Il Napoli non dà tregua alla Roma. Al 50' Mertens raddoppia. Solito assist tagliato di Insigne e tap in sottomisura del belga. Spalletti risponde con due cambi: Salah per El Shaarawy e Bruno Peres per Fazio. La Roma prova a reagire. Perotti cerca la rete due volte ma tiene bene la difesa partenopea. Al 70': De Rossi rischia l'espulsione per un calcetto a Reina. In campo la tensione aumenta con il passare dei minuti. Ne fanno le spese Sarri e il suo secondo Calzona, allontanati da Banti. Le squadre si allungano, la stanchezza aumenta e gli spazi diventano invitanti. All'80' Reina ferma Salah. Poco dopo è Szczesny a compiere un miracolo su Rog. Gli azzurri, dopo l'occasione mancata, vanno in sofferenza. È ancora l'egiziano a sfiorare il 2-1 colpendo il palo. Quando le speranze della Roma sembrano infrante, arriva il goal che riapre la partita. Strootman indovina un diagonale che rimette tutto in discussione. Serve tutta l'esperienza di Reina, nel recupero, per salvare il risultato. Al 93' il portiere si supera, negando il 2-2. Il Napoli torna alla vittoria, ora i punti di ritardo dai giallorossi sono solo due.

© Riproduzione riservata