Lunedi 25 settembre 2017 08:20

Miccoli: «Fui vicino al Napoli, poi arrivò Lavezzi. Che rimpianto la maglia azzurra»
L'attaccante ex Benfica e Palermo sarà ospite d'eccezione martedì sera allo stadio Da Luz di Lisbona

04 dicembre 2016



Ci sarà un ospite d'eccezione martedì sera allo stadio Da Luz di Lisbona, dove è in programma Benfica-Napoli, gara decisiva per il passaggio agli ottavi di finale di Champions League. Si tratta di Fabrizio Miccoli, che ha vestito la maglia del club portoghese per due anni, dal 2005 al 2007. Oggi, in un'intervista rilasciata al Corriere del Mezzogiorno, l'attaccante ex Benfica e Palermo ha rivelato un retroscena di mercato di qualche anno fa.

«Il Napoli mi voleva»

«Sono stato a un passo dal Napoli nel 2007, ma la società alla fine prese Ezequiel Lavezzi e io andai al Palermo, dove ho scritto la storia diventando il miglior marcatore di sempre nei rosanero con 81 gol. In Sicilia mi sono sempre sentito a casa, anche se resta il rammarico di non aver indossato la maglia azzurra, un sogno che avevo sin da bambino. Per noi ragazzi del Sud, il Napoli ha sempre rappresentato qualcosa di speciale».

«Martedì farò il tifo per il Benfica»

«Sarò in tribuna, è una sfida a cui non posso mancare - ha concluso Miccoli, parlando della partita di martedì - Sono un grande tifoso delle Aquile rosse, ma anche un appassionato del Napoli. Al Benfica devo tanto, è stata una delle mie più grandi soddisfazioni in carriera».

© Riproduzione riservata