Sabato 18 novembre 2017 16:57

Tonelli fa esplodere il San Paolo, Sampdoria beffata allo scadere

07 gennaio 2017



NAPOLI - Un goal di Tonelli al 95' permette al Napoli di battere la Sampdoria. Prestazione sottotono degli azzurri per 60 minuti. Solo la superiorità numerica ha permesso alla squadra di Sarri di prendere campo e imporre il proprio ritmo. Nel gelo del San Paolo va in scena una partita a due facce. La prima, durata un'ora, vede gli ospiti giocare meglio, imponendo pressing e intensità. La seconda, durata trenta minuti, fa si che il Napoli raddrizzi un match che sembrava indirizzato su un binario morto.

Pressing doriano

Le squalifiche e la Coppa d'Africa decimano il Napoli in difesa. Mancano Albiol, Koulibaly e Ghoulam. Sarri si affida all'inedita coppia Chiriches-Tonelli, con Strinic a sinistra e Hysaj, reduce dall'influenza, sul versante opposto. Giampaolo tiene in panchina Muriel. In attacco ci sono Quagliarella e Schick, con Alvarez a supporto. La Sampdoria parte bene. Difesa alta in stile Napoli, pressing alto e tanta aggressività. Gli azzurri, imballati dal richiamo di preparazione, accusano la tonicità degli avversari. La squadra di Sarri è abituata a giocare a memoria. Mancando la freschezza, manca la precisione. Il centrocampo perde una mole impressionante di palloni e al 30' arriva il goal degli ospiti. Schick va via sulla destra, approfittando di un'uscita errata di Chiriches, entra in area e mette in mezzo dove una sfortunata deviazione di Hysaj fa secco Reina.

All'ultimo respiro

La Sampdoria tiene bene nel primo quarto d'ora della ripresa. Il Napoli combina poco. Nulla da registrare, oltre un'occasione sprecata da Mertens al 46'. I blucerchiati hanno addirittura la palla del 2-0. Schick, da ottima posizione, spara su Hysaj. Un attimo dopo arriva l'episodio che cambia il match. Silvestre, già ammonito, pizzica Reina, ritardandone il rilancio. Di Bello estrae il secondo giallo e lascia gli ospiti in dieci. Il Napoli sbuffa, suda, e trova il pareggio solo al 77'. Gabbiadini, appena entrato, conclude in rete da zero metri su assist di Callejon. Il pari, però, sa di poco. Gli azzurri si lanciano all'attacco. Hamsik sfiora il goal, ma il cronometro corre. Anche il recupero sembra passato vanamente quando, all'ultimo respiro, Strinic mette un pallone a rimorchio e Tonelli, avanzato dalle retrovie, stampa sotto la traversa il tiro della vittoria.

© Riproduzione riservata