Giovedi 23 novembre 2017 12:05

Benitez ci crede: «Partita decisa da una rete in fuorigioco, ma possiamo vincere a Kiev»




«Ora ci tocca vincere a Kiev». Il tecnico del Napoli, Rafa Benitez, non ha perso le speranze di qualificarsi alla finale di Europa League, nonostante il pareggio in casa di stasera contro il Dnipro. Parlando in mixed zone ai microfoni di Mediaset Premium, l'allenatore azzurro ha ammesso che il goal in fuorigioco convalidato agli ucraini «ha cambiato la partita». «Dobbiamo guardare avanti», ha proseguito Benitez che ha poi spiegato come ha visto la gara di stasera: «Abbiamo fatto una buona partita, specialmente nel secondo tempo. Loro hanno giocato bene nei primi 45 minuti, con un'ottima fase difensiva. Mi aspettavo una partita del genere, il Dnipro è una squadra tosta che concede poco. Nel primo tempo è mancata la mobilità in attacco, non abbiamo saputo attaccare la profondità. Nella ripresa abbiamo giocato meglio in attacco, ci sono state delle occasioni, poi loro ci hanno punito nell'unico episodio offensivo del loro secondo tempo». «Abbiamo le qualità per vincere a Kiev, lo abbiamo dimostrato anche stasera» ha concluso Benitez prima di chiosare sul suo futuro: «Il mio procuratore è stato qui per conoscere le intenzioni del presidente. Ora analizzerò in compagnia della mia famiglia e decideremo». © Riproduzione riservata