Lunedi 18 dicembre 2017 14:00

Furia De Laurentiis: «L’Europa League non vale niente, Platini vada via»




NAPOLI - «Non si può mandare ad arbitrare una semifinale europea una sestina totalmente incapace, evidentemente qui si vuole dare importanza ad un torneo che non vale niente». E' una furia Aurelio De Laurentiis. Il presidente del Napoli, amareggiato per il modo in cui è maturato il pareggio del Dnipro nella semifinale di andata di Europa League, si scaglia in particolare contro Platini: «Ha fatto una figuraccia, è come se io organizzassi l'anteprima di un film a New York e ci trovassi la strada bloccata per uno sciopero. Ha fatto il suo tempo, è meglio che vada via, se uno deve organizzare la massima competizione calcistica europea senza essere in grado di garantire un arbitraggio non va bene». «Non posso imputare niente ai ragazzi - ha proseguito De Laurentiis - Hanno giocato con impeto dall'inizio alla fine della partita, come delle furie. A questo punto che devo pensare? Forse che vogliono regalare Champions ed Europa League alla Spagna? Forse diamo fastidio e non ci vogliono in finale. Io posso anche non andare in finale, mi piange un pò una tasca ma l'altra compensa, Platini però faccia una preghierina per migliorare». Infine, tornando sul clamoroso errore arbitrale che ha regalato un pesantissimo pareggio agli ucraini, il patron azzurro lancia un ultimo affondo al presidente dell'UEFA: «L'arbitro di questa sera sera non neanche chi sia, non capisco perchè Platini faccia queste stupidaggini e si attiri le antipatie di sei milioni di napoletani».   © Riproduzione riservata