Giovedi 19 ottobre 2017 07:42

Calciomercato Napoli, al via la trattativa con Candreva: c’è un ostacolo da superare




Napoli e Candreva, matrimonio possibile. L'accordo tra De Laurentiis e Lotito è stato trovato nella serata di ieri: 23 milioni, più 2 di bonus legati ai risultati azzurri nella prossima stagione. Il patron laziale lo ha confermato a denti stretti a Radio Kiss Kiss, senza però intervenire in diretta. La fase è delicata, meglio non fare proclami. Ora la palla passa al calciatore. PALLA A CANDREVA - Trattativa non facile, piena di insidie. L'ostacolo principale sono i diritti di immagine. Il nazionale ha un contratto di sponsorizzazione con una marca tedesca di abbigliamento sportivo, della quale indossa gli scarpini. Bisognerà risolvere in primis questo problema. Poi si parlerà di soldi. Candreva non vuole meno di 2,5 milioni, ma la cifra potrebbe salire qualora gli si proponesse di rinunciare ai diritti di immagine. Il Napoli, però, può far leva sull'assenza di concorrenza. L'Inter si è defilata, facendo arrabbiare Mancini. Il tecnico voleva fortemente Candreva, ma la nuova proprietà cinese ha posto il 'niet' su tutti i profili prossimi ai 30 anni. Sarà comunque dura spuntarla con il suo agente, Federico Pastorello, che spera ancora in un rilancio interista, o magari del Chelsea di Conte. Non ci saranno sconti, Candreva vuole il contratto della vita. LE ALTRE TRATTATIVE - Il ds del Napoli Giuntoli continua a lavorare per il centrocampo. I contatti con il Porto per Herrera continuano ininterrottamente. Un'opera lunga e meticolosa per convincere il patron dei 'Dragoes', Pinto da Costa, a concedere uno sconto. L'alternativa resta Tolisso del Lione. Anche in quel caso, il presidente è un brutto cliente. Aulas non è uno che molla facilmente. De Laurentiis, scottato dalla vicenda Gonalons, lo sa bene. A margine della partita amichevole con il Bourg-en-Bresse, Aulas ha dichiarato che si è rifiutato di prendere in considerazione la possibilità di cedere il suo gioiellino: «Resterà a Lione. Lo vuole lui, lo vogliamo noi. Abbiamo bisogno del suo contributo per la prossima stagione». Potrebbe essere una strategia per alzare il prezzo, ma De Laurentiis non salirà oltre i 22-23 milioni. Per l'attacco, allontanatasi l'opzione Milik, resta viva la pista che porta a Ciro Immobile. Marca riferisce di un incontro tenutosi ieri tra gli emissari azzurri e l'entourage del calciatore. Tra domanda e offerta ballano quattro milioni: il Siviglia ne vuole 11, il Napoli si ferma a 7. © Riproduzione riservata