Venerdi 18 agosto 2017 11:01

Dossena sul presunto furto: «Storia infondata, ricorrerò legalmente»




La storia del presunto furto di Andrea Dossena ai magazzini Harrods di Londra è stata solo un malinteso. La notizia, rilanciata dal Mirror, ha trovato risonanza sulle testate online italiane, creando un tam tam mediatico. Dossena arrestato, bloccato in un commissariato per aver taccheggiato, niente di vero. A spiegarlo è lo stesso Dossena, che si affida al profilo twitter del suo agente, Federico Pastorello, per fare chiarezza. «Per quanto riguarda la notizia diffusa oggi su alcuni siti web vorrei rendere ben chiaro che si tratta di una storia infondata. Ero da Harrods con mia moglie e mio figlio per un po' di shopping e mi sono dimenticato di pagare un barattolo di miele e qualche affettato che avevamo ordinato in precedenza. Mentre stavo uscendo dal negozio ignaro della mia svista, sono stato fermato dalle guardie di sicurezza che poi hanno chiamato la polizia come procedura di routine. Dato che io non avevo con me i documenti d'identità mi è stato chiesto di andare alla più vicina stazione di polizia per essere identificato, dopodichè sono stato lasciato libero di tornare a casa. Per questo ho incaricato i miei avvocati, al fine di tutelare la mia immagine, d'intraprendere tutte le azioni legati necessarie nei confronti di coloro che hanno riportato questa notizia imprecisa e tendenziosa» ha precisato l'ex calciatore del Napoli. © Riproduzione riservata