Caso Reina, il papà: «Pepe e il presidente non devono fare i bambini!»
Miguel Reina lancia un messaggio al figlio e al presidente del Napoli: «Le persone serie nei momenti difficili devono metterci la faccia».

08 giugno 2017



C'è ancora molto da mettere in luce sul litigio che c'è stato tra Pepe Reina e il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis. Sebbene il patron azzurro abbia smentito ogni voce riguardo un ipotetico diverbio con il portiere dei partenopei, la situazione non è ancora del tutto chiara. Oggi il papà dello spagnolo, Miguel Reina, ha rilasciato alcune dichiarazioni a riguardo, ai microfoni di Radio Crc: «So che è successo qualcosa tra De Laurentiis e Pepe, ma non devono comportarsi come bambini. Devono sedersi intorno ad un tavolo e parlarsi faccia a faccia».

«Quello che è successo mi ha sorpreso»

Qualcosa che non va, a quanto pare, c'è sicuramente. E secondo il papà del portiere azzurro la situazione andrebbe chiarita il prima possibile: «La sua famiglia a Napoli non è felice, ma è felicissima e se c’è stato un problema con De Laurentiis devono chiarirsi perché parliamo di due adulti. Per il bene di tutte le parti in causa il problema deve risolversi quanto prima - ha aggiunto Miguel Reina -. La relazione tra Pepe e la società è sempre stata cordiale per cui mi ha sorpreso tutto ciò che è accaduto. Le persone serie nei momenti difficili devono metterci la faccia». Lo spagnolo ha poi speso qualche parola sul futuro del figlio: «Offerte a Pepe? Mio figlio mi ha giurato, da padre di cinque figli, che non conosce l’esistenza di un’offerta di un altro club».

© Riproduzione riservata