Martedi 12 dicembre 2017 07:28

Napoli in ritiro forzato, scelto l’obiettivo




Primo giorno di ritiro a Castel Volturno per gli azzurri, dopo la bruciante eliminazione dalla Coppa Italia. La sconfitta con la Lazio ha lasciato il segno: l'ambiente è deluso e il clima attorno alla squadra si è fatto pesante, come dimostra la protesta inscenata dagli ultras ieri sera fuori la curva B subito dopo la fine del match. I giocatori e Rafa Benitez hanno pranzato quest'oggi in compagnia del ds Bigon e di Edo De Laurentiis. Per quanto riguarda l'allenamento è prevista invece una seduta di scarico per coloro che sono stati impiegati ieri sera, poi domani si ritornerà a lavorare sul campo per arrivare infine alla seduta di rifinitura di sabato, alla vigilia del delicato match di campionato con la Fiorentina. Non è dato ancora sapere quanto durerà il ritiro, molto dipenderà probabilmente dall'esito dei prossimi impegni che attendono il Napoli: il presidente Aurelio De Laurentiis ha deciso di ricompattare l'ambiente in vista della gara con i viola di domenica ma soprattutto per i quarti di finale con il Wolfsburg. Difficile infatti, nonostante la matematica, pensare di poter tornare in lotta per la Champions League in campionato, troppo poche le  giornate a disposizione, e troppo distanti la Roma e la Lazio, con quest'ultima in particolare lanciata a mille e sulle ali dell'entusiasmo per la conquista della finale di Coppa Italia: solo una vittoria degli azzurri e una contestuale sconfitta dei biancocelesti potrebbe forse riaprire i giochi, considerando lo scontro diretto al San Paolo all'ultima giornata. Logico dunque, anzi quasi una scelta obbligata concentrarsi ora sull'Europa League, che in questo momento appare l'ultimo treno a disposizione di Higuain e compagni per salvare una stagione partita male nella notte del San Mames e che rischia di finire ancora peggio. Nella doppia sfida con i tedeschi il Napoli si gioca quindi non solo un'intera annata ma anche una buona fetta del suo futuro. Primo atto di questo crocevia in Germania il 16 aprile, ritorno a Fuorigrotta sette giorni dopo. Inutile girarci attorno, in casa Napoli ormai l'obiettivo dichiarato è la finale di Varsavia. © Riproduzione riservata