Lunedi 11 dicembre 2017 12:37

Striscioni contro la Leardi, la signora Sensi attacca Pisani e difende i romanisti




ROMA - A quasi una settimana di distanza continuano le polemiche per gli striscioni apparsi all'Olimpico sabato scorso durante Roma-Napoli. A parlare questa volta è Maria Sensi, moglie di Franco, presidente giallorosso deceduto nell'estate del 2008. Intervistata a Centro Suono Sport, la signora ha duramente attaccato Antonella Leardi, madre di Ciro Esposito, e l'avvocato Angelo Pisani: «Ho criticato molto la signora Leardi - ha dichiarato - Perchè io non sarei mai andata in televisione con un figlio in ospedale, inoltre prima di Napoli-Roma ha aizzato la tifoseria dicendo che la Roma non aveva voluto invitarla. Comunque lei ora non c'entra nulla, è soltanto una pedina manovrata dall'avvocato, dovrebbe essere radiato dall'ordine, così facendo acuisce soltanto l'odio tra napoletani e romani». «In tutti gli stadi italiani ci sono soggetti che non dovrebbero mettervi piede, non soltanto a Roma - ha proseguito la signora Sensi - Anche a Napoli in occasione della partita di andata sono stati esposti striscioni come quelli di sabato scorso. Adesso prendersela con dei ragazzi che hanno esposto quegli striscioni e creare questo caos contro di loro non lo trovo affatato giusto». Immediata la replica dell'avvocato Pisani: «Rispetto la signora ma parla senza sapere ciò che dice, da parte nostra non è mai giunta nessuna provocazione, neanche in seguito al mancato invito della società giallorossa, con la quale abbiamo un rapporto di rispetto e cordialità. La signora Leardi è una donna intelligente che non si fa influenzare dal suo avvocato, mi sento anzi di dire che è lei che probabilmente influenza me, perchè ho molto da imparare dalla saggezza e dalla capacità di perdonare di questa donna. Quindi prendendo esempio dai suoi insegnamenti io perdono la signora Sensi, che con le sue parole sta offrendo consigli sbagliati ai tifosi romanisti». © Riproduzione riservata