Venerdi 22 settembre 2017 13:30

De Laurentiis: «Stanziati i fondi per due acquisti. Sarri? E’ blindato»




«Siamo in corsa su tutti i fronti. Qualche volta ci riesce meno, altre volte le cose vanno bene. Il campionato è divertente e competitivo, le squadre di testa sono tutte racchiuse in pochi punti». Così il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ai microfoni di Mediaset Premium dopo la vittoria per 5-1 sul campo del Frosinone che ha laureato campione d'Inverno l'undici partenopeo. «Non ci manca niente per arrivare al top a livello europeo - prosegue il patron azzurro -. La classifica Iffhs ci mette al terzo posto su scala mondiale. Nel 2004 eravamo oltre il 500esimo posto. Non c'è molto altro da fare, piuttosto è il calcio che deve cambiare». De Laurentiis si lancia poi in una lista delle cose che cambierebbe nel calcio, come da sua abitudine: «L'America ci insegna molto. Penso ad un calcio senza promozioni e retrocessioni, come la Formula 1, la Formula 2 e la Formula 3. Sono d'accordo con Sarri, si doveva giocare a Natale. Cantone ha scritto che le scommesse sportive fatturano più del traffico della cocaina eppure manca una regolamentazione giuridica specifica che colpisce chi trucca gli incontri». «Sarri è blindato per i prossimi cinque anni, nessuno può portarcelo via. Abbiamo un'opzione per le prossime quattro stagioni». Conclusione sul mercato: «Ho messo a disposizione una cifra cospicua a disposizione di Giuntoli per acquistare un difensore e un centrocampista con le caratteristiche richieste da Sarri. Il tecnico allena, ma non ama intervenire sul mercato. Per questo lo apprezzo. Tra l'altro risulta difficile migliorare una squadra del genere. Soriano? Non ha più senso acquistarlo adesso che abbiamo mutato modulo a livello tattico». © Riproduzione riservata