Mercoledi 20 settembre 2017 14:48

Sarri: «Soddisfatto, ma la Juve resta favorita. Gabbiadini? Incedibile»




«Abbiamo fatto un passo avanti in termini di mentalità». Maurizio Sarri non si entusiasma dopo la vittoria per 5-1 sul Frosinone che ha laureato il suo Napoli campione d'inverno. «E' stata una prova di maturità - commenta il tecnico azzurro a Mediaset Premium -, non abbiamo accusato la pressione degli altri risultati. Nessuna apertura sullo scudetto, continuo a pensare che stiamo facendo bene ma non abbiamo le certezze che hanno altre squadre. La Juventus ha vinto quattro campionati in quattro anni, resta la favorita.Non illudiamo nessuno, non lo sappiamo neanche noi dove possiamo arrivare». Il tifo partenopeo è in fibrillazione, ma Sarri non si lascia coinvolgere. Anzi, individua l'antidoto: «L'ambiente non va temuto. L'entusiasmo dei napoletani potrebbe sconfinare nell'euforia, e questo potrebbe crearci dei problemi. Ma a ciò si ovvia attraverso la crescita sotto il profilo della mentalità». Poi aggiunge: «Mi soddisfa l'atteggiamento dei ragazzi che lavorano tanto in settimana. Sono molto disponibili, anche i calciatori che hanno una grande storia alle proprie spalle». Sul match di oggi: «C'erano diverse difficoltà da superare, siamo stati lucidi. Abbiamo mosso la palla a gran velocità, neutralizzando il loro pressing». Conclusione su Gabbiadini: «Resta un calciatore importante. Viene da un infortunio, si è ripreso negli ultimi giorni. Gli ho dato un po' di minuti oggi in vista dei prossimi impegni. Sarà fondamentale per noi, è incedibile». © Riproduzione riservata