Domenica 19 novembre 2017 07:48

Il Napoli batte lo Spezia e vola ai quarti di finale: esordio di Pavoletti
A segno Zielinski, Giaccherini e ancora Gabbiadini, alla terza rete consecutiva tra campionato e coppa

10 gennaio 2017



NAPOLI - Nel gelo del San Paolo, di fronte a una cornice di pubblico tutto sommato discreta, il Napoli compie il suo dovere e supera lo Spezia, seppur con qualche grattacapo di troppo. A segno Zielinski, Giaccherini e Gabbiadini, che con i loro gol spingono il Napoli ai quarti di finale, dove gli azzurri sfideranno adesso la vincente di Fiorentina-Chievo.

Avvio sprint

Pronti via e lo Spezia si riversa in attacco, a testa bassa e senza timori reverenziali. Una spregiudicatezza immediatamente punita dal cinismo di Zielinski, che segna il punto dell'1-0, al termine di una delle sue classiche incursioni nella metà campo avversaria, dopo appena due minuti di gioco. Il vantaggio non stravolge gli equilibri del match, con gli azzurri impegnati nel giro palla e i liguri attenti a contenere gli attacchi dei padroni di casa, in attesa che si presenti l'occasione per una ripartenza. Tra il 25' e il 27' il Napoli sfiora il raddoppio ben tre volte, prima con un palo di Insigne, poi con Zielinski (splendida la risposta di Chichizola) e ancora con un tiro a giro di Insigne. Dal possibile 2-0 al pareggio dello Spezia. Al 35' minuto è Piccolo a concretizzare una ripartenza ospite e a battere Rafael, con la complicità di una deviazione di Albiol: il numero 10 dello Spezia, napoletano di nascita, non esulta.

Aspettando Pavoletti

L’equilibrio, tuttavia, si infrange nei primi dieci minuti della ripresa. Al 55’ Giaccherini, imbeccato da un magnifico assist di Insigne, impatta al volo di destro e realizza la sua prima marcatura con la casacca azzurra. Un paio di giri di lancette ed è 3-1, stavolta il merito è tutto di Rog che va via di forza sulla destra, si beve due avversari e appoggia al centro per Gabbiadini: per l'attaccante bergamasco, alla terza segnatura consecutiva tra campionato e coppa, è un gioco da ragazzi. Di Carlo prova il tutto per tutto inserendo Pulzetti e Granoche, ma il Napoli ha il pieno possesso del gioco, e la partita scivola via ormai solo nell'attesa dell'esordio di Leonardo Pavoletti, che avviene puntuale al minuto 80 quando Calzona, in panchina al posto dello squalificato Sarri, lo manda in campo al posto di Manolo Gabbiadini. L'ex punta del Genoa potrebbe addirittura bagnare con una rete la sua prima assoluta con la nuova maglia, quando imbeccato da Callejon si ritrova praticamente da solo a porta spalancata, ma l'impatto col pallone non è felice e l'appuntamento con il gol è rimandato.

© Riproduzione riservata