Mercoledi 19 settembre 2018 04:52

Il Napoli non sbaglia! Zielinski e Giaccherini affondano il Genoa


NAPOLI - Il Napoli non si fa distrarre dall'imminente sfida contro il Real Madrid. Gli azzurri regolano d'autorità un ostico Genoa grazie ai sigilli di Zielinski e Giaccherini. I partenopei balzano, così, momentaneamente al secondo posto in classifica a quota 51 punti, in attesa della gara della Roma a Crotone. Sarri si affida a Maggio per completare la retroguardia, vista la squalifica di Hysaj. In mediana spazio a Diawara e Zielinski. Confermato il tridente leggero: Mertens al centro, ai cui lati agiscono Insigne e Giaccherini, sostituto dello squalificato Callejon. Juric lancia Simeone con alle spalle gli incursori Palladino e Rigoni. A centrocampo spazio a Miguel Veloso.

Partenza lenta

Avvio contratto del Napoli, che subisce il pressing alto dei liguri. Tanti errori in fase di impostazione per gli uomini di Sarri. Al 9' un tiro rimpallato di Mertens trova in area Giaccherini, che si scontra con Gentiletti. Giacomelli, però, fa proseguire. Il Genoa ha personalità ed al 20' crea la prima occasione del match. Simeone, lanciato in profondità, supera di slancio Koulibaly e lascia partire una conclusione di poco alta, complice la deviazione del senegalese. I partenopei si destano dal torpore ed al 32', sugli sviluppi di un corner, Ghoulam crossa per Koulibaly, che in sforbiciata manda la sfera di poco a lato. Gli azzurri insistono ed al 35' un tiro velenoso dal limite di Insigne trova pronto Lamanna, che devia in angolo. Il talento di Frattamaggiore è scatenato ed al 44', servito nello spazio da Mertens, mette di poco fuori.

Ripresa a senso unico

Il Napoli rientra dagli spogliatoi con un piglio diverso. Gli azzurri sono arrembanti ed al 49' trovano il vantaggio. Spunto ubriacante di Mertens che semina il panico nella difesa rossoblù e libera Zielinski al limite dell'area, il polacco lascia partire un bolide che si insacca nell'angolino alla sinistra dell'incolpevole Lamanna. Gli azzurri pigiano il piede sull'acceleratore ed al 52' vanno vicini al raddoppio. Alla magia di Mertens si oppone Lamanna, al limite dell'area arriva l'accorrente Diawara, che calcia di poco fuori. Al 60' si rivede il Genoa. Hiljemark esplode il destro da fuori, palla centrale bloccata facilmente da Reina. Al 61' il Napoli torna in avanti con Insigne, il cui tiro a giro è neutralizzato da Lamanna. Al 67' i partenopei concretizzano l'ingente mole di gioco, trovando il raddoppio. Mertens semina un avversario sulla destra e mette al centro per Giaccherini che, a porta sguarnita, sigla il 2-0. Gli uomini di Sarri controllano agevolmente i ritmi della gara con il loro fluido fraseggio e provano ad infliggere il colpo del ko al grifone. All'80', infatti, ci prova Ghoulam su calcio piazzato, scaturito dall'atterramento al limite di Allan. Lamanna, però, è attento ed allunga in corner. Nel finale, il Genoa non reagisce più e gli azzurri inanellano il tredicesimo risultato utile consecutivo in Serie A.

 

© Riproduzione riservata