Giovedi 17 agosto 2017 03:43

Albiol: «Real? Abbiamo giocato alla pari. Ora testa al campionato, vogliamo ripagare i tifosi»
Raul Albiol ha parlato della gara contro il Real al San Paolo, del calore del pubblico partenopeo e del rigore negato al Napoli a Torino.

10 marzo 2017



Il difensore del Napoli, Raul Albiol, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss della sfida contro il Real Madrid dello scorso 7 marzo: «Ce la siamo giocata ed abbiamo anche sfiorato il 2-0. Era da tempo che non vedevo gli spagnoli così in difficoltà. Ma adesso pensiamo al campionato e alla Coppa Italia».

«Possiamo competere con tutti»

Il Napoli, nonostante la sconfitta, è riuscito a dare prova del suo valore: «In ogni caso abbiamo dimostrato di poter competere con tutti, anche con un club di livello mondiale come il Real Madrid. Abbiamo lottato alla pari, giocando anche meglio per 50': prima del goal di Ramos avevamo dominato»Sui gol subiti: «Loro individualmente hanno dei campioni assoluti e sulle palle inattive hanno molti saltatori e grande fisicità. Non credo che la soluzione sia marcare a uomo o a zona, perché loro di testa hanno segnato contro chiunque».

I 60.000 del San Paolo

Nessuno dimenticherà questa sfida, soprattutto grazie al contributo dei tifosi: «E' stata una serata magnifica. I nostri tifosi ci hanno offerto un grande spettacolo e noi abbiamo giocato un primo tempo fantastico. Usciamo a testa alta e ci ha dato grande energia l'applauso del San Paolo alla fine. Il pubblico è stato straordinario, si è respirato un ambiente unico». Albiol e tutta la squadra vogliono dimostrare ai tifosi di aver meritato il loro supporto: «Li ringraziamo per la grandissima passione e vogliamo ripagarli cercando di dare il massimo sia in campionato che in Coppa Italia, a cominciare da domenica col Crotone».

Stadium: rigore sì, rigore no?

Non è mancata una domanda su uno degli episodi più discussi della gara tra Napoli e Juventus a Torino, di cui è stato protagonista il difensore. Pjanic sembra toccare lo spagnolo che cade a terra nell'area di rigore avversaria. E' rigore? «Io non casco da solo, non sono certo un attaccante che si butta in area ed ho una carriera fatta di lealtà e correttezza. Se sono andato giù in area un motivo ci sarà».

© Riproduzione riservata