Martedi 21 novembre 2017 01:29

Napoli, tra Insigne e De Laurentiis ci sono i diritti d’immagine
Ancora tira e molla tra De Laurentiis ed Insigne: a separarli è l'annosa questione dei diritti d'immagine, a cui il presidente non vuole rinunciare.

11 aprile 2017



Nonostante i passi in avanti e la voglia di venire incontro alla società, Insigne non ha ancora firmato il rinnovo. Il problema principale, a quanto pare, è rappresentato dai diritti d'immagine. Il calciatore vuole restare a Napoli. È stato lui, in estate, a chiedere un nuovo contratto ed è stato lui, poche settimane fa, a dichiarare pubblicamente che la squadra partenopea è la sua priorità. C'è poi da considerare che dall'inizio del campionato sono cambiate molte cose. Insigne ha dato spettacolo con un susseguirsi di brillanti prestazioni, mettendo a segno ben 16 goal e servendo dieci assist. Il presidente, dal canto suo, ha fatto capire al giocatore di non voler rinunciare a lui, anche se in maniera un po' singolare.

L'incontro negli spogliatoi e le cifre

Domenica scorsa, poco prima di Napoli-Juventus, Aurelio De Laurentiis ha fatto visita ai calciatori nello spogliatoio del San Paolo. Mentre la squadra si preparava per scendere in campo a riscaldarsi, il presidente ha rivolto ad Insigne qualche parola sul rinnovo. Scelta molto discutibile del patron del Napoli, e nemmeno molto gradita dall'attaccante. Il calciatore, considerato il momento poco adatto per la discussione, si è limitato a ribadire la sua posizione. La situazione, per il momento, resta in stand-by. Lorenzo Il Magnifico ha avanzato una richiesta di 3,5 milioni più la cessione integrale dei diritti d'immagine e la possibilità di gestire autonomamente la comunicazione. De Laurentiis non sembra essere d’accordo: si è fermato a tre milioni e vuole che i diritti (il cui valore va da 1 a 1,5 milioni) restino alla società. Ma l'offerta è lontana dalla richiesta. Bisognerà quindi vedere quale sarà la prossima mossa del patron azzurro che non ha mai, almeno finora, concesso deroghe sull'annosa questione dei diritti d'immagine.

© Riproduzione riservata