Martedi 21 novembre 2017 05:34

Jorginho: «Napoli mi ricorda il Brasile, mi sento a casa qui. Siamo un gruppo fantastico!»
Oggi è stato il centrocampista del Napoli, Jorginho, il protagonista di in una diretta Facebook sulla pagina ufficiale della società partenopea.

11 maggio 2017



Continua il ciclo degli #Ask organizzato dal Napoli sulla propria pagina Facebook. Dopo Insigne e Zielinski è toccato a Jorginho rispondere alle domande dei tifosi partenopei in diretta sul social network: «Napoli è una città stupenda, ricca di cultura e con una mentalità unica».

«Un onore vestire questa maglia»

Anche l'italo-brasiliano ha parlato della sua prima gara di Champions League al San Paolo: «È un'emozione forte: giocare in Champions è il sogno di ogni bambino. Ed è ancora più bello in uno stadio così caldo come il nostro». Il centrocampista del Napoli ricorda ancora il suo debutto in azzurro: «Ero molto felice ed emozionato. Arrivavo in una grande squadra, ed era un onore indossare questa maglia. Ero molto soddisfatto per quanto avevo fatto fino a quel momento».

«Partita più sentita? Quella contro la Juventus»

Qual è stata la partita più emozionante di questa stagione? «Quella di campionato in casa contro la Juve. C'erano talmente tanti fischi che non si riusciva neanche a parlare in campo». Sono ormai passati più di tre anni dal arrivo di Jorginho a Napoli e il calciatore ha bene in mente quali sono le cose che più lo hanno colpito del capoluogo campano: «Come le persone vivono la città. Il calore e l’accoglienza che ti regalano è unica. Mi fa sentire un po’ come in Brasile. Per non parlare della follia e del traffico che c'è qui! La cultura napoletana mi piace tanto, sto bene. Una volta entrati in questa mentalità si vive benissimo».

Jorginho napoletano vero

La squadra ha più volte dimostrato di essere molto unita. Ed in effetti anche il calciatore lo ha confermato, parlando del rapporto con i sui compagni di squadra: «Siamo un gruppo fantastico, c’è grande armonia tra di noi, ci vediamo anche fuori dal campo e questa è la nostra forza». Ma il centrocampista azzurro si è integrato molto bene anche con la città, ha infatti imparato anche qualche frase in napoletano: «Quelle che mi piacciono di più sono: "Ch'amma fa guagliò, Maronna mia e sta' senza pensieri"».

 

© Riproduzione riservata