Europa League, Hamsik: «Non siamo i favoriti, ma vogliamo la coppa»




«Non penso che siamo i favoriti e ogni partita è diversa dalle altre». Marek Hamsik, capitano del Napoli, non vuole sentir parlare di favori del pronostico per la vittoria finale dell'Europa League. In un intervista al sito della Uefa, lo slovacco ha spiegato il proprio punto di vista. «Siamo contenti di essere in semifinale - ha dichiarato Hamsik - ma non ci dobbiamo accontentare perchè vogliamo arrivare fino in fondo. Abbiamo una squadra che può lottare su tutti i fronti e abbiamo un mister che ha vinto tanto, questo ci dà sicuramente un aiuto. Questa squadra è cresciuta anche perchè sono tanti anni che gioca le coppe europee, indubbiamente conta». Il capitano azzurro ha smentito chi parlava di un rapporto deteriorato con Benitez, tessendo le lodi del tecnico, «è un allenatore che entra nel gruppo - ha spiegato Hamsik -, è comunicativo e parla con i suoi giocatori. Ne ha vinti di questi trofei e sicuramente ci darà una mano per arrivare il più lontano possibile. E' un allenatore che ha giocato tante partite a questo livello e ci preparerà nel migliore dei modi. Tutti vogliamo vincere il trofeo, dai magazzinieri e medici a noi e il mister. E' normale, nel calcio si vuole sempre vincere». Su Higuain: «E' molto speciale, basta pensare a tutti i gol che ha segnato in questi due anni. E' un bomber nato e ci darà una grande mano». «Il Napoli è cresciuto tanto - ha aggiunto Hamsik, parlando dell'evoluzione del club dal suo arrivo -, e ha dato soddisfazioni ai propri tifosi, vincendo diversi trofei in Italia. Vincere l'Europa League sarebbe qualcosa di straordinario, una grande festa per Napoli». La chiosa finale è dedicata ai tifosi azzurri: «Sono il nostro dodicesimo uomo, da sempre. Ci daranno grande mano per arrivare in fondo. Non oso immaginare cosa potrebbe succedere se vincessimo». © Riproduzione riservata