Mercoledi 16 agosto 2017 23:49

Mauro, rivelazione su Maradona: «Dopo il secondo scudetto, non si allenò più»




Il crepuscolo del Napoli di Maradona fu nella stagione 1990/91. Gli azzurri, freschi vincitori dello scudetto del '90, conclusero la stagione all'ottavo posto, fallendo anche l'obiettivo Uefa. Il canto del cigno fu la vittoria della Supercoppa italiana contro la Juventus, grazie a un sonoro 5-1 inflitto ai bianconeri il 1 settembre 1990. Da allora, furono solo patimenti per i tifosi azzurri. Il Napoli fu eliminato al secondo turno di Coppa dei Campioni per mano dello Spartak Mosca, in una notte entrata nella storia per la neve a bordo campo e per l'ingresso di Maradona a partita in corso. L'asso argentino, nella primavera del 1991, risultò poi positivo all'antidoping, venendo squalificato per due anni a causa dell'uso di cocaina. Su quella sciagurata stagione è tornato Massimo Mauro. L'opinionista di Sky, all'epoca, militava proprio nel Napoli. Ieri sera, negli studi dell'emittente, ha raccontato alcuni aneddoti, ammettendo come, dopo la vittoria del secondo scudetto, fossero un po' venute meno le motivazioni. «Nella stagione 1989/1990 abbiamo vinto lo scudetto, ma l’anno dopo… (sorride, Mauro) Disastro? Sì, fu un disastro». L'ex azzurro ha anche riservato una stoccata a Diego Maradona: «Avevamo mollato di testa dopo le vittorie? Intanto, Maradona l’abbiamo visto forse una volta sola agli allenamenti. Non c’era mai? Eh… no… il mio secondo anno è andata così». © Riproduzione riservata