Venerdi 22 settembre 2017 09:58

Wolfsburg-Napoli, la polizia tedesca: «Siamo tranquilli, i napoletani sanno comportarsi»




WOLFSBURG (Germania) - Che sia la vigilia di un evento storico, lo si respira nell'aria. Wolfsburg è un piccolo comune della Bassa Sassonia. Poco più di 120 mila anime per una cittadina che sogna la finale di Europa League. Per andare avanti nella coppa, però, bisogna superare il turno contro il Napoli, che rappresenta una città dieci volte più grande. Messa così sembra Davide contro Golia, invece non è così. Il Wolfsburg è una società ricca, di proprietà della Volkswagen, colosso mondiale delle automobili. Il primo atto della sfida andrà in scena domani sera in casa dei tedeschi. Già venduti praticamente tutti i biglietti, anche per il settore ospiti. I partenopei alla Volkswagen Arena saranno 1300. In pratica domani, una persona su cento in città sarà napoletana. Una tale invasione può far pensare a problemi di ordine pubblico e invece la polizia non teme disordini. «Secondo le nostre informazioni, la maggioranza dei tifosi del Napoli viaggerà in aereo, gli altri arriveranno in autobus. Ci aspettiamo un afflusso tranquillo dei tifosi ospiti alla Volskwagen Arena, i report delle polizie estere sui tifosi del Napoli sono tranquillizzanti» ha dichiarato al Wolfsburg Allgemeine Hans-Ulrich Podehl, capo della polizia locale. I primi tifosi azzurri dovrebbero arrivare in città già a mezzogiorno. Possibile che facciano un giro in centro, prima di recarsi allo stadio. Nel pomeriggio, poi, arriverà la parte restante dei sostenitori del Napoli. Si tratta di coloro che hanno scelto di volare su Hannover, Düsseldorf, Amburgo, Berlino, Brema e Stoccarda per poi spostarsi a Wolfsburg in treno o con altri mezzi. © Riproduzione riservata