La clamorosa rivelazione di Raiola: «Ibrahimovic avrebbe voluto chiudere la carriera a Napoli»




NAPOLI - «Alla gara di addio di Ferrara Ibrahimovic mi disse che avrebbe voluto chiudere la carriera a Napoli». La clamorosa rivelazione arriva da Mino Raiola, agente del fuoriclasse attualmente in forza al Manchester United. Il retroscena, in realtà, era noto già da tempo: si racconta che quella sera Ibra sia rimasto completamente rapito dall'atmosfera del San Paolo, con i suoi settantamila in visibilio per il ritorno a Napoli di Diego Armando Maradona. Era il giugno del 2005, gli azzurri si preparavano a disputare i plau off di serie C, mentre lo svedese festeggiava lo scudetto con la maglia della Juventus (poi revocato da Calciopoli). Ai microfoni di Radio Crc Raiola è tornato sull'argomento confermando l'indiscrezione: «Non voglio dire se De Laurentiis mi ha chiamato per lui - ha dichiarato il procuratore - Non mi piace parlare di quello che è stato. Quello che posso dire è che nessuno avrebbe potuto permettersi Zlatan tra i club italiani. Sicuramente però Zlatan ha una mentalità napoletana».