Giovedi 23 novembre 2017 10:30

Napoli-Roma, Zola e Krol premiati da Hamsik prima del match
Prima della partita tra il Napoli e la Roma, giocata questo pomeriggio al San Paolo, la società azzurra ha premiato due leggende: Gianfranco Zola e Ruud Krol.




NAPOLI - La loro presenza non ha portato fortuna, ma il San Paolo li ha salutati con grande affetto. Ruud Krol e Gianfranco Zola sono stati premiati dal capitano azzurro, Marek Hamsik, prima della partita. Ospiti del Napoli, le due leggende azzurre sono state accolte dal presidente De Laurentiis che ha dedicato loro un messaggio sul proprio profilo twitter: «Bellissima visita al San Paolo, due grandi campioni del Napoli, Krol e Zola». Entrambi mancavano a Fuorigrotta da anni.

Krol è stato il primo straniero a vestire la maglia azzurra dopo la riapertura delle frontiere nel 1980. Il Napoli lo acquisto per 950 mila dollari dai Vancouver Whitecaps, dove era andato a svernare dopo i trionfi con l'Ajax. Nei quattro anni azzurri, dal 1980 al 1984, diventò un idolo assoluto del San Paolo. Indimenticabili i manifesti in città in occasione del referendum sull'aborto del 1981 recitanti "Tifoso del Napoli che vai a votare, pensaci: e se la mamma di Krol avesse abortito?".

Gianfranco Zola, invece, rappresenta l'ultimo grande numero 10 della storia azzurra. Erede di Maradona, crebbe a fianco del Pibe de Oro, vincendo con il Napoli lo scudetto 1989/90. Su di lui fu costruita la squadra dopo l'addio dell'argentino. Restò a Napoli fino al 1993, prima di trasferirsi al Parma. Nonostante l'addio, il rapporto con la piazza partenopea restò strettissimo. Anche da avversario, Zola ha sempre ricevuto tanti applausi al San Paolo. Come oggi.

© Riproduzione riservata