Mercoledi 23 agosto 2017 08:11

Notte azzurra al San Paolo. 3-1 al Sassuolo, il Napoli si conferma primo




NAPOLI - Primato confermato. Il Napoli vince contro il Sassuolo, e mantiene la testa della classifica. Il sabato degli azzurri è particolarmente proficuo alla luce del pareggio dell'Inter a Bergamo contro l'Atalanta. I tre punti sono arrivati contro un Sassuolo che conferma tutte le impressioni positive destate nel girone di andata. Che i neroverdi non sarebbero stati avversari arrendevoli per il Napoli, si sapeva. Di Francesco ordina difesa alta e gioco propositivo. I suoi pressano alto, Politano e Sansone sono due spine nel fianco. I due esterni alti, che non fanno rimpiangere Berardi, sono supportati da un centrocampo volitivo. Particolarmente attivi i due interni, Duncan e Missiroli, che però abbandona presto per infortunio, facendo posto a Pellegrini. Al bel gioco degli ospiti il Napoli risponde con il solito fraseggio alla ricerca degli spazi. Il binario di sinistra funziona alla grande, con Insigne ispiratissimo. Da lì vengono due delle tre reti che decidono il match. BOTTA E RISPOSTA - Al San Paolo fa freddo, ma dopo due minuti cala il gelo. Hysaj perde una brutta palla sulla propria trequarti e Duncan dà il via ad un'azione che si conclude con il contatto tra Albiol e Sansone. Avviene in area, Giacomelli non ha dubbi: calcio di rigore. Falcinelli è freddo dal dischetto e porta avanti il Sassuolo. La reazione azzurra, dopo qualche attimo di sbandamento, è premiata già al 19'. Grande giocata Insigne che, dal fondo, mette sulla testa di Callejon la palla del pareggio. Il Sassuolo non arretra e continua a cercare la profondità, mettendo paura al Napoli quando Politano, dimenticato da Ghoulam, chiama Reina ad una deviazione provvidenziale. Gli azzurri, però, stanno salendo di giri. Insigne salta Ariaudo e sfiora il palo lungo con una conclusione a giro. E' il preludio del vantaggio. Hamsik, tra i migliori dei suoi, va via sul fondo e mette palla al centro dove Higuain anticipa Consigli e sigla il 2-1. E' il 42', in tempo per chiudere la prima frazione avanti. NOTTE AZZURRA - Prima emozione del secondo tempo dopo sette minuti. Hysaj ruba palla a limite area, Higuain si libera al tiro e sfiora il palo di pochi centimetri. Dopo la fiammata azzurra, la partita vive un lungo momento di lotta in mezzo al campo con poche occasioni da rete. Il Sassuolo continua sulla falsariga della prima frazione. Squadra corta e pressing alto. Di Francesco porta sistematicamente cinque uomini nella metà campo napoletana quando il pallone è tra i piedi dei difensori azzurri. Il Napoli dà vita ad un continuo tiki-taka alla ricerca di un minimo scollamento tra le linee avversarie. Al 68' Di Francesco prova a rinvigorire l'attacco con Floro Flores al posto di Politano. Ma la partita dell'ex azzurro dura poco: infortunio e nuovo avvicendamento con Defrel. La palla giusta per il pareggio arriva sulla testa di Pellegrini a tre dalla fine. La sua deviazione si spegne sul fondo con Falcinelli che, in spaccata, non riesce a impattare la palla. Ma è Higuain a trovare nuovamente la via della rete, la ventesima in campionato. Nel recupero, su assist di Callejon che recupera una palla appartentemente persa sul fondo. E l'apoteosi. Il San Paolo canta. La gelida notte del San Paolo è tutta dei tifosi azzurri. Il sogno continua. © Riproduzione riservata