Domenica 22 gennaio 2017 23:18

Dzemaili e una magia di Insigne, troppo Napoli per il Sassuolo




REGGIO EMILIA - Settima vittoria esterna del Napoli in campionato. La vittima è il Sassuolo che strappò un punto insperato al San Paolo all'andata. Novanta minuti a tinte forti per Paolo Cannavaro, passato a gennaio alla squadra emiliana dopo una vita in maglia azzurra. Quando inizia la partita, i suoi occhi trasudano emozione. Nei primissimi minuti, le due squadre si equivalgono. Al 7' la prima emozione. Hamsik parte palla al piede dalla tre quarti, salta un uomo ma conclude di poco al lato. Il predominio del campo, a quel punto, passa nelle mani del Napoli. Con Behrami e Dzemaili, la mediana azzurra conquista il pallino del gioco. I due centrocampisti cercano di non far rimpiangere le capacità di manovra della coppia Jorginho-Inler. Dzemaili tenta spesso l'apertura o il passaggio filtrante, i risultati non sono male. Nel contesto, però, la partita stenta a decollare. Il Sassuolo è molto attento e non si scopre praticamente mai con gli attaccanti che spesso tornano a fare densità dietro la linea della palla. Al 19' è ancora Hamsik a provare il tiro da fuori area, ma la conclusione ancora una volta non prende la porta. Ad azione conclusa, giallo per Marrone per un fallo su Dzemaili. Al 23' terza occasione per Hamsik, liberato al centro dell'area da Behrami. Lo slovacco però tarda e concludere e Berardi gli tocca il pallone in angolo. Due minuti dopo ci prova anche il Sassuolo dalla distanza, su punizione. E' Floro Flores a scagliare un pallone che si spegne un metro al lato. Al 30' grande occasione per il Napoli. Insigne pesca Higuain con una palla deliziosa che libera l'argentino dinanzi a Pegolo. Il centravanti azzurro fa tutto perfettamente, ma la conclusione trova i piedi del portiere del Sassuolo. Un minuto dopo ci prova lo stesso Insigne, Pegolo va di pugno. Al 35' ancora Higuain al tiro da posizione defilata, nulla di fatto grazie alla deviazione dell'estremo difensore avversario. Un minuto dopo, Napoli in goal. Punizione sulla sinistra, nella tre quarti emiliana. Battuta lungolinea, Ghoulam salva la palla dal fondo e la serve in spaccata dietro. A quel punto è Dzemaili a trovare la conclusione vincente nell'angolo. Ancora una rete al Sassuolo per il mediano svizzero che siglò la rete azzurra anche nella gara di andata. Al 42' giallo per Insigne per un entrata nelle gambe di Berardi. Negli ultimi minuti del primo tempo, qualche indecisione del guardalinee Galloni circa un paio di fuorigioco nella metà campo azzurra. I due minuti di recupero servono solo a Dzemaili per procurarsi un'ammonizione conseguente ad un fallo tattico allo scadere della prima frazione. In apertura di ripresa, colpo di Cannavaro sulla schiena di Higuain. Il Pipita accusa il colpo, inizia a riscaldamento per Pandev. Tanta imprecisione e poche emozioni nei primi minuti della ripresa. Giallo anche per Ariaudo al 51' per aver ostacolato il rilancio di Rafael. Al 55' magia di Insigne. Finalmente un goal dei suoi. Partenza dalla sinistra su invito di Hamsik, accentramento e conclusione sul lato opposto. Niente da fare per Pegolo. Dopo il goal, ammonito Longhi che proteste. Il difensore emiliano rinfaccia all'arbitro Calvarese un mancato fallo fischiato su Berardi in occasione dell'azione che porta il Napoli al raddoppio. Al 60' Antei dalla distanza, palla alta oltre la traversa. Fuori Floro Flores, mai pericoloso. Al suo posto Malesani mette Zaza, killer del Napoli nella gara del San Paolo. Dopo qualche minuto dentro anche Chibsah per Marrone per dare maggior dinamismo al centrocampo sassolese. Al 68' sono proprio i nuovi entrati del Sassuolo a creare la prima azione da goal dei padroni di casa nel secondo tempo. Chibsah pesca Zaza che da buona posizione conclude di poco fuori. Subito dopo finisce la partita del dolorante Higuain. Lo sostituisce Pandev che si schiera nel ruolo di prima punta. Il macedone ha subito una bella palla da Insigne nell'area avversaria, il controllo è tecnicamente perfetto ma il tap-in non c'è. Al 74' Sansone si rende pericoloso con un tiro da buona posizione, Rafael è bravo a metterci la mano. AL 79' esordisce in campionato Henrique. Benitez lo schiera per rimpolpare la difesa, inserendolo al posto di Hamsik. Malesani risponde giocando la carta Floccari che sostituisce Antei. Napoli vicinissimo al terzo goal al minuto 83. Pandev serve una palla splendida a Insigne che faccia a faccia con Pegolo conclude alla sinistra del palo. Qualche minuto di partita anche per Radosevic nel finale che entra a dare il cambio d Behrami. Ammonizione per Zaza a qualche minuto dal novantesimo, a testimonianza dell'atteggiamento nervoso della squadra di casa.  A due minuti dal novantesimo ancora un'azione pericolosa del Napoli. Contropiede e due contro uno azzurro, Insigne la passa a Dzemaili che spara una fucilata che si infrange sulla traversa. Subito dopo, ammonito anche Radosevic. La difesa del Sassuolo non c'è più e gli azzurri potrebbero dilagare, manca però la precisione per segnare il terzo goal. Che sarebbe meritato quando Mertens si presenta dinanzi a Pegolo dopo una serpentina. Il portiere emiliano, però, è bravo a negare al belga la gioia del goal. La partita finisce tra i cori dei tifosi azzurri. Ritorno alla vittoria in trasferta per la squadra di Benitez. Va bene così, giovedì c'è lo Swansea. © Riproduzione riservata