Sabato 16 dicembre 2017 02:25

Villarreal-Napoli. Turnover limitato, Sarri vuole tornare a vincere




Il Napoli ha ripreso a lavorare ieri. Un giorno di riposo, per metabolizzare la delusione della sconfitta di Torino. Gli azzurri non sono stati inferiori alla Juventus, nonostante la sconfitta, e questo è il propellente per riprendere subito il cammino. La sventola di Zaza è solo un incidente di percorso e il punto di distanza in classifica non cambia nulla a tredici giornate dalla fine. Sarri, che già si era espresso positivamente sulla prova dei suoi nel post partita, ha minimizzato i danni dello stop allo Juventus Stadium. Farsi limitare dal contraccolpo psicologico della sconfitta sarebbe un delitto, per questo motivo il tecnico vuole tornare immediatamente a vincere. L'impegno in Europa League contro il Villarreal, che arriva a quattro giorni dalla sfida del San Paolo contro il Milan, riveste un'importanza particolare in tal senso. Sarri vuole andare al Madrigal e fare la partita. Vuole vincere per cancellare immediatamente il ricordo del finale da incubo allo Juventus Stadium. Niente turnover totale, ma qualche cambio mirato per far rifiatare chi è sempre in campo. Ci saranno Chiriches, Strinic e Maggio in difesa, Valdifiori a centrocampo, Mertens e Gabbiadini in attacco. Per il resto, confermata la formazione titolare. Higuain andrà in panchina, ma entrerà a partita in corso. Nel frattempo, la squadra è al lavoro. Anche oggi, come ieri, sessione unica di allenamento del pomeriggio. Ci sarà anche Grassi, che è rientrato in gruppo. Sarà il primo allenamento completamente dedicato alla sfida contro gli spagnoli, avversari di valore. Il Villarreal è quarto in classifica nella Liga spagnola, alle spalle delle tre corazzate Real, Barcellona e Atletico. Anche da quelle parti credono nella qualificazione tanto che il capitano, Bruno Soriano, ha fatto sapere che non si considerano inferiori al Napoli. © Riproduzione riservata