Domenica 24 settembre 2017 19:25

Real Madrid-Napoli 3-1, Sarri in conferenza: «Troppi errori. Al ritorno il San Paolo sarà un inferno»
Sarri risponde a De Laurentiis: «Io sto a Castelvolturno, poi il presidente può dire ciò che pensa, anche se preferisco che lo dica a me».

15 febbraio 2017



Finisce 3-1 la sfida tra Real Madrid e Napoli al Santiago Bernabeu. Al termine del match il tecnico azzurro Maurizio Sarri ha parlato in conferenza stampa: «Abbiamo perso troppi palloni in uscita e non puoi concedere troppi palloni a questi giocatori. Poi c'è stata anche una prodezza loro e lì c'è stato poco da fare. Di fronte c'era la squadra più forte del mondo ed in buona serata. Nella gara di ritorno imposteremo una partita per vincere 2-0 ma bisogna vedere se saranno d'accordo, c'è sempre un avversario che si esprime. E' chiaro che ci giocheremo tutte le possibilità che abbiamo».

La risposta a De Laurentiis

Il presidente del Napoli ha detto chiaramente di non condividere alcune scelte di Sarri: troppi giocatori non scendono in campo. «Io sto a Castelvolturno, poi il presidente può dire ciò che pensa, anche se preferisco che lo dica a me - ha dichiarato il tecnico del Napoli -. Ho fatto giocare anche a Milik, portato in panchina per 10-15 minuti perché non è ancora nella condizione di poterci dare di più»Secondo il patron azzurro è stato solo Insigne ad avere "cazzimma". L'allenatore replica così: «Diventa difficile valutare con tanti errori. Col Real non puoi perdere 30 palloni nella propria metà campo».

La gara degli azzurri

Sarri è soddisfatto della prestazione dei suoi uomini. Possono competere con le grandi? «Contrariamente al risultato direi sì, il Real ha fatto una delle migliori partite degli ultimi mesi. Non siamo ancora lì, ma neanche lontanissimi». E' stata una gara difficile da gestire: «Sapevamo di trovare spazi, ma aspettarli bassi e tenerli al limite dell'area non era una nostra scelta. E' stato per la loro forza». Ma il tecnico del Napoli è sicuro delle sue decisioni: «Io le scelte le faccio basandomi su dei presupposti. Abbiamo perso una gara dopo 4 mesi, l'incazzatura c'è, non ci siamo espressi al 100%, ma questo non deve farci abbassare la testa, ripartiamo subito. Ci giocheremo poi le nostre possibilità, sono poche ma ci sono». 

Su Maradona e la gara di ritorno

Diego Armando Maradona ha parlato agli azzurri prima di scendere in campo: «Ha parlato 30 secondi, ma è normale che un mito assoluto qualcosa scatena. Non a caso i primi 15-20 minuti sono stati i migliori»Maurizio Sarri ha parlato anche della gara di ritorno al San Paolo: «Possiamo fare di più, loro oggi hanno fatto la partita migliore. Segnano sempre, quindi bisognerà fare tanti gol. Al San Paolo senza le remore dei 180 minuti ci proveremo»Non sarà facile passare, ma il tecnico del Napoli vuole mettercela tutta: «Ci dà fiducia essere rimasti in partita, possiamo passare anche se è difficile, poi è chiaro che tra noi e loro ci sono valori. Al ritorno il San Paolo sarà un inferno. Se iniziamo all'assalto lo sarà ancora di più. Sarà dura contenerli, ma non sarà semplice neanche per loro».

© Riproduzione riservata