Lunedi 27 febbraio 2017 16:56

Insigne carica il Napoli: «Real, ci vediamo al ritorno»

17 febbraio 2017



«Non sarei così pessimista. Il 3-1 condiziona il giudizio globale». Lorenzo Insigne non ci sta a gettare la spugna. Lui, autore del goal dello 0-1 in Real Madrid-Napoli, suona la carica in un'intervista al Corriere dello Sport. «Il Napoli è vivo e lo vedrete al ritorno. L'abitudine ad affrontare questo genere di gare ha fatto la differenza. Loro ce l'hanno nel Dna, hanno vinto coppe di ogni tipo, ne hanno vissute a decine o anche a centinaia. Noi siamo sulla strada giusta, ma abbiamo bisogno di crescere: per farlo, servono gare come queste ed anche delusioni del genere, dalle quali però ci si rialza».

Goal da antologia

Al di là del risultato resta il gioiello che Insigne ha messo a segno al Bernabeu. «È successo tutto così in fretta, la palla sui piedi di Hamsik, io che vado nello spazio, Marek che me la dà coi giri giusti. Ho guardato Keylor Navas, ho visto che stava distante dai pali, m'è sembrato di vederlo fuori posizione o almeno così l'ho battezzato. Ho tirato, dando forza e cercando anche la traiettoria. Diciamo che sono stato anche un po' fortunato».

La carica di Diego

Qualcuno ha criticato la scelta di far parlare Maradona nello spogliatoio prima della partita, ma Insigne ha dipinto l'intervento dell'ex Pibe come di «impatto emozionale straordinario, unico».  «Ci ha detto poche cose: fate quello che non è riuscito a me; sono passati trent'anni, adesso tocca a voi. Credeteci». E Insigne, nonostante il 3-1, ci crede. «Certo che sì. Io voglio vincere e non dico cosa: voglio altri trofei importanti, da godermi con questa maglia addosso».

© Riproduzione riservata