Venerdi 15 dicembre 2017 03:36

Napoli, Albiol: «Buffon in lacrime al San Paolo? Ecco come la vedo…»
Lo spagnolo è concentrato sulla gara di domani contro il Milan: «La classifica, in questi casi, conta poco. I rossoneri sono un avversario pericoloso».

17 novembre 2017



Il difensore azzurro, Raul Albiol, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: «Insigne e Jorginho sono delusi per la mancata qualificazione, ma speriamo di tirarli subito su con una bella vittoria domani. È normale che Buffon abbia pianto. Se lo faremo piangere il primo dicembre al San Paolo? Non so, spero solo di riuscire a batterlo».

«Importantissimo subire meno goal»

Lo spagnolo ha parlato della condizione degli azzurri dopo la sosta: «Speriamo di star bene e di essere pieni d'energia. Ci aspetta una lunga serie di partite e vogliamo iniziare bene, magari portando a casa tre punti domani sera». E degli obiettivi del Napoli: «Uno di questi è migliorare la fase difensiva: è fondamentale. Champions? Possiamo solo vincere le ultime due gare ed attendere Shakhtar-City. Daremo il massimo per conquistare questi sei punti».

«Milan? Non sarà facile»

Lo spagnolo è concentrato sull'imminente sfida contro gli uomini di Montella: «La classifica, in questi casi, conta poco. I rossoneri sono una squadra totalmente rinnovata, hanno ottimi giocatori. Rappresentano un avversario pericoloso a prescindere dalle difficoltà vissute a inizio stagione».

«Se vinciamo il campionato, voglio il quinto figlio»

«Scudetto? Sarà dura. Ma vogliamo superarci: abbiamo iniziato il campionato con questa mentalità. Anche le altre vanno forte, bisognerà soffrire tanto e vincere ancora di più per essere primi. Ho quattro figli, ma se vinciamo voglio il quinto. Anche se bisogna vedere se mia moglie sarà d’accordo». A proposito di tricolore, Albiol ha pochi dubbi sulla favorita per il titolo: «È la Juventus, lo dicono gli ultimi sei anni. Ma vogliamo riservarci la possibilità di vincere fino all’ultima giornata. Ecco perché possiamo sbagliare pochissimo».

Albiol nel tempo libero

Non è mancata qualche parola sulla sua vita privata: «Come ho conquistato mia moglie? Avevamo un amico in comune, la andai a trovare a lavoro, le chiesi subito il numero e poi la portai a cena. Mai rimandare a domani quello che si può fare oggi. Dopo il lavoro amo stare a casa, siamo sempre in viaggio e voglio godermi i bambini. Di sera mi piace guardare qualche serie tv, qualche film, o, se ci sono, big match della Liga».

© Riproduzione riservata