Martedi 26 settembre 2017 11:18

Maggio: «Rammarico per la scorsa stagione, ma con Sarri è arrivata la sterzata»




DIMARO (TN) - Christian Maggio è intervenuto in diretta ai microfoni di Radio Kiss Kiss rilasciando una lunga intervista: «E' stato un bellissimo percorso in tutto questo tempo, per me è un onore stare a Napoli per altri anni ma è chiaro che dobbiamo continuare a dare il massimo. Con l'aumento dell'età aumenta la mia esperienza, personalmente ogni allenatore che ho avuto mi ha dato qualcosa. Sarri? E' molto simile a Mazzarri perchè è maniacale nella cura dei dettagli, mi piace molto perchè è uno che arriva dal basso e ci ha fatto capire subito cosa vuole da noi». Il terzino azzurro ha poi parlato delle differenze tra Sarri e Benitez: «Con Rafa eravamo una squadra più all'inglese, nel senso che c'era sempre molta tranquillità prima di affrontare le partite. Purtroppo l'nano scorso non è andata come ci aspettavamo, nonostante siamo riusciti ad arrivare in fondo a tutte le competizioni. C'è stato grande rammarico ma ora con Sarri è arrivata una sterzata, sono convinto che partiremo alla grande, e ai tifosi dico che usciremo a testa alta al termine di ogni partita». «Rispetto al passato segno di meno perchè parto da una posizione piu arretrata - ha poi spiegato Maggio - Adesso gioco principlamente in fase difensiva.Il mio gol più bello? Sicuramente quello segnato a Livorno, indimenticabile, ma non scomodiamo Van Basten per i paragoni, lui è stato un fenomeno». «Quando firmai il contratto con il club azzurro molte persone mi dissero che stavo facendo una scelta sbagliata, che mi sarei ritrovato a vivere in una città piena di problemi. Ho poi invitato queste stesse persone a venirmi a trovare a Napoli. Li ho dovuti quasi costringere, ma dopo cinque giorni passati a Napoli non volevano andar più via. La città è stupenda, mi ha praticamente adottato, non capisco come se ne possa parlare male». © Riproduzione riservata