Mercoledi 15 agosto 2018 21:00

Napoli, Diawara: «Scudetto? Ci crediamo ancora. Ancelotti il nostro uomo in più»
Il regista azzurro non ha dubbi: «Una grande squadra deve puntare a tutte le competizioni, Ancelotti ci inculcherà la sua mentalità vincente».

17 luglio 2018

Nel giorno del suo ventunesimo compleanno, Amadou Diawara, centrocampista del Napoli, ha parlato ai microfoni di di Radio Kiss Kiss Napoli: «Sono felice di festeggiare un altro compleanno in ritiro con questa maglia, il nostro gruppo è importante, sano. È bello essere qui».

Il fattore mister

Non è mancata qualche parola sull'arrivo di Carlo Ancelotti all'ombra del Vesuvio. «Essere stimolati da un tecnico così è importante, soprattutto per un giovane. Mi chiede di giocare poco all'indietro, di utilizzare passaggi corti e di cambiare spesso gioco». Si può parlare ancora di sogno  scudetto? «Ancelotti è il nostro uomo in più, per la squadra, la società e la città. Vogliamo lottare più dell’anno scorso per realizzarlo. Voglio dire ai tifosi di continuare a sostenerci per raggiungere questo traguardo».

«Darò il massimo per avere più spazio»

Jorginho è andato via, ma Diawara dovrà comunque conquistarsi un posto da titolare. L'ex tecnico del Bayern, infatti, ha deciso di "spostare" Marek Hamsik in cabina di regia: «Dovrà adattarsi al ruolo, io ci gioco da tantissimo tempo e il mister so che mi stima molto - ha aggiunto il guineano -. Darò il massimo per trovare più spazio».

«Una grande squadra deve partecipare a tutte le competizioni»

Secondo il mediano del Napoli, l'arrivo di Cristiano Ronaldo in Italia è un fattore solo positivo: «Tutti guarderanno il nostro campionato, siamo felici di averlo in Serie A». Ma gli azzurri sono focalizzati sugli obiettivi da raggiungere: «Una grande squadra deve puntare a tutte le competizioni, Ancelotti ci inculcherà la sua mentalità vincente».

© Riproduzione riservata