Mercoledi 13 dicembre 2017 04:29

Gabbiadini si sfoga su Facebook: l’attaccante sommerso dall’affetto dei tifosi del Napoli




NAPOLI - Sono momenti sicuramente delicati quelli che sta vivendo Manolo Gabbiadini: dopo un anno vissuto all'ombra di Higuain, l'attaccante bergamasco sperava di potersi finalmente imporre in maglia azzurra. Tuttavia, una condizione fisica non ancora ottimale e la contestuale esplosione di Arkadiusz Milik lo hanno relegato ancora una volta a riserva di lusso. Dopo il deludente esordio a Pescara, Gabbiadini è finito in panchina per tre partite consecutive tra campionato e Champions League. Ieri aveva la grande occasione per sbloccarsi e riscrivere le gerarchie di squadra, ma non è andata come lui e tutti i tifosi si aspettavano. Sessantuno minuti in campo, prima di cedere il passo al gigante polacco: un tiro fiacco e centrale finito tra le braccia di Da Costa, una punizione calciata sulla barriera e poco, poco altro. Manolo si è sbracciato, è andato a pressare alto gli avversari, si è dannato l'anima alla ricerca del gol, si è arrabbiato con Insigne quando Lorenzo ha preferito la soluzione personale invece che l'assist, ma non c'è stato niente da fare. L'immagine del giocatore, sconsolato e con lo sguardo perso nel vuoto in panchina subito dopo il gol del vantaggio di Milik, è la fotografia perfetta del suo stato d'animo. C'è la consapevolezza di aver perso un'occasione importante, ma anche la certezza di un campionato che è solo alle battute iniziali. Il tempo di rifarsi, insomma, c'è eccome. Manolo questo lo sa, ma per uscire da questa cupezza chiede l'aiuto ai napoletani: «Momento difficile ma grazie al vostro affetto tutti insieme lo supereremo. Forza Napoli Sempre!» ha scritto oggi l'attaccante triste sul suo profilo ufficiale di Facebook. La risposta dei tifosi non si è fatta attendere, i messaggi di incoraggiamento e gli inviti a non mollare sono migliaia, e tutti dello stesso tenore: Sei un campione, noi crediamo in te. Insomma, anche se Gabbiadini non segna e delude, la piazza napoletana continua a riporre in lui una fiducia praticamente incondizionata. Ed è forse questa la dimostrazione d'affetto più sincera e genuina che un calciatore possa ricevere.