Venerdi 23 febbraio 2018 05:08

Napoli-Torino 5-3. Mertens fa poker, azzurri terzi
Una prestazione monstre di Mertens permette al Napoli di battere 5-3 il Torino e ritrovare la zona Champions

18 dicembre 2016



NAPOLI - Mertens show. Dopo la tripletta di Cagliari, il belga si migliora con un poker contro il Torino. Gli azzurri vincono 5-3, ritrovando la zona Champions. I tre punti li portano al terzo posto, ad un solo punto dalla Roma. Contro i granata arriva la quarta vittoria consecutiva, con altre cinque reti dopo la manita del Sant'Elia. Numeri che confermano una pericolosità ritrovata grazie ad una condizione fisica eccellente. Capitolo a parte per Mertens che, con sette reti in due partite, conferma una stato di grazia che mai aveva vissuto prima.

Tris di Dries

Senza Koulibaly, Sarri si affida alla coppia Chiriches-Albiol. A centrocampo torna Jorginho, con Zielinski nel ruolo di mezzala destra. In attacco la scelta è scontata. La tripletta di Cagliari pesa e Mertens vince il ballottaggio con Gabbiadini per il ruolo di centravanti. Mai decisione fu più azzeccata. Il belga è il mattatore della prima frazione. Tre goal in nove minuti che affondano i granata. Il Napoli inizia all'attacco, il Toro sceglie la trincea. Al 3' gli azzurri sono già pericolosi con Ghoulam che sfiora il palo su punizione. Poi inizia lo show di Mertens. Al 13' insacca il primo goal, sfruttando sottomisura l'assist di Callejon sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Cinque minuti dopo si conquista u rigore, lasciandosi travolgere da un ingenuo Barreca. Prende il pallone, va sul dischetto e fa 2-0. Altri tre giri di lancette e arriva la terza rete personale. Il belga è rapace su una ribattuta corta di Hart. Lo scarta, riconquista il pallone dopo una prima conclusione e segna. Gli manca un po' di fortuna un minuto dopo, quando sfiora il 4-0. Il Torino è annichilito. Gli azzurri potrebbero dilagare, ma Insigne e Callejon non riescono a mettere il proprio sigillo ad un primo tempo da incorniciare.

Articoli correlati

Napoli-Torino, 5-3, il tabellino e le pagelle

Girandola del goal

Il Napoli inizia la seconda frazione con lo stesso piglio dei primi 45'. Dopo soli quattro minuti Callejon sfiora la rete. Gli azzurri danno l'impressione di poter dilagare, ma è Belotti a trovare la via della rete. 3-1, ora Mihajlovic ci crede. Fuori Baselli, dentro Maxi Lopez. Sarri risponde con un centrocampista muscolare, Diawara, per Jorginho. Al 69' arriva la quarta rete napoletana. Chiriches conquista palla, imbastisce il contropiede e lo conclude in rete sfruttando l'assist orizzontale di Callejon. Tutto finito? Niente affatto. Al 76' Rossettini segna il 4-2, approfittando della presa difettosa di Reina sugli sviluppi di un calcio di punizione. Ma il Napoli ha Mertens che quattro minuti dopo si inventa un pallonetto che fa esplodere il San Paolo. Nella girandola di goal c'è ancora tempo per un rigore a favore del Torino, assegnato da Doveri per un'entrata troppo energica di Callejon. Iago Falque trasforma e chiude la contesa sul 5-3.

© Riproduzione riservata