Martedi 26 settembre 2017 13:06

Morto Antonio Fontana, storica voce del Calcio Napoli




E' morto Antonio Fontana, storico radiocronista del calcio Napoli. Fontana è stata la voce della squadra azzurra negli anni '80: ha raccontato, in tandem con il collega Guido Prestisimone, l'epopea più esaltante della storia del club, le magie di Maradona, gli scudetti e le vittorie in Europa. Tifoso appassionato prima ancora che grande professionista, è scomparso nella giornata di ieri. L'annuncio è stato dato dal figlio di Guido Prestisimone, Carmelo, giornalista del Corriere del Mezzogiorno. «Con mio padre  al commento tecnico - ha ricordato Prestisimone nel post di commiato su facebook -, raccontò il Napoli degli scudetti e di Maradona. Sono addolorato ma vorrei ricordare Antonio in modo, come dire, sportivo visto che fu individuato proprio da Prestisimone per fare il radiocronista. (siamo negli anni '80), al tempo come oggi emittente esclusivista delle gare della Ssc Napoli, proposero prima a Guido di voler fare la radiocronaca ma lui preferì segnalare Antonio per il racconto della gara “switchando” e inventandosi la seconda voce utile per spiegare sistemi e tattiche in campo. Così sono andate le cose e così nacque in Italia la cronaca a due voci. Dallo studio napoletano di via Sgambati a gestire la cloche c'erano Gabriele Manzo, Angelo Di Marino, Aldo Fontanarosa. Uno degli inviati era Nicola Lombardo, attuale responsabile della comunicazione del Napoli di De Laurentiis. Un'altra inviata era Francesca De Lucia. Era un Dream Team! Fu, quindi, una radio napoletana come Kiss Kiss (per un’idea di Guido Prestisimone) a fondere cronaca (Fontana) e commento (Prestisimone) in un prodotto inedito fino a quel momento e che poi ha fatto scuola. La passione e l'entusiasmo che aveva Antonio erano formidabili. Io non lo dimentico! "Ti sia lieve la terra”, come direbbe Gianni Brera...».

«Quando poche sere fa guardavo dei frammenti della partita del Napoli di coppa contro il Wolfburg qua, lontano da Napoli, l'infermiere che lo assisteva per la notte mi ha detto che anche lui guardava la partita, la vittoria del Napoli sarà stata per lui una gioia in un momento di grande dolore e sofferenza», questo il commovente messaggio col quale il figlio Sergio ha ricordato il padre con post nel forum Tifosidelnapoli. © Riproduzione riservata