De Laurentiis: «Nessun affare con l’Inter. Mercato ancora aperto, faremo una sorpresa ai napoletani»




NAPOLI - Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: «Ho letto in questi giorni di una presunta maxi operazione con l'Inter, voglio dire che non c'è nulla di vero. Per il momento trattiamo solo le cessioni già preventivate, ovvero quelle di De Guzman, Zuniga, Dumitru e Vargas, per il quale ci sono tre richieste da diversi paesi. Posso garantire che nessuno dei giocatori che fanno parte del nostro attacco vestiranno nerazzurro». «Sono molto seccato dalle voci riguardanti Mertens - ha proseguito De Laurentiis riferendosi alle dichiarazioni dell'agente del belga - Ho parlato con Fassone e mi ha confermato che non ci sono stati contatti per Dries, anche Mancini e Ausilio hanno negato di aver parlato con il nostro giocatore, quindi si tratta di voci attivate dal procuratore. Stiamo valutando azioni legali nei suoi confronti». Capitolo Maksimovic: «Cairo si ostina a sopravvalutare i suoi giocatori, però poi quando è lui a dover acquistare dà sempre una valutazione più bassa. A me sta molto simpatico, ma c'è un limite a tutto. Maksimovic è un buon giocatore ma non è quello il suo reale prezzo, ho ricevuto tantissimi messaggi da parte di tifosi napoletani che mi esortano a non spendere tanto per lui, ripeto è un buon giocatore ma non vale più di dodici milioni di euro, inoltre giocare a Torino è un discorso, giocare a Napoli è un altro quindi il suo valore sarebbe tutto da dimostrare. Per quanto riguarda il campionato, noto finalmente che la nostra Serie A si è rinforzata, sarà un torneo senza dubbio più intrigante e imprevedibile degli anni scorsi». «Il mercato del Napoli non è ancora chiuso - ha concluso il patron azzurro - Faremo ancora qualche innesto, ma la cosa importante adesso è valutare prima le uscite, è una questione non economica ma di priorità. non è corretto nei confronti dei giocatori tenerli in rosa se poi non gli dai la possibilità di scendere in campo. Da qui fino al 31 ci sarà almeno un'altra operazione in entrata, la sessione di mercato è troppo breve perchè si gioca troppo, e noi abbiamo impiegato quindici giorni solo per definire la cessione di Inler, ma sto lavorando a una sorpresa per i tifosi con il ds Giuntoli». © Riproduzione riservata