Venerdi 24 novembre 2017 02:58

Napoli, Diawara: «Gioco per divertirmi. Inter? Sarà una gara importante»
Il mediano azzurro è sicuro: «Giochiamo in casa e vogliamo vincere: ci sono in palio punti importanti. San Paolo? Ci dà tanta carica».

19 ottobre 2017



Rientrato all'ombra del Vesuvio, il centrocampista azzurro, Amadou Diawara, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Il classe '97, che contro il Manchester City ha segnato il suo primo goal in carriera, ha parlato così dell'importante traguardo: «Mi dispiaceva per la sconfitta, ma segnare la mia prima rete su un campo del genere è una gioia difficile da spiegare».

La prestazione del Napoli

Non è mancato un commento sul match contro i Citizens: «All'inizio della partita potevamo dare di più, ma giocavamo in casa di una grande squadra e non era facile imporre il nostro gioco. Dopo 30' abbiamo preso in mano la partita. Si può subire contro il City, considerando il suo livello. Indubbiamente, se Mertens avesse segnato su rigore, la partita sarebbe cambiata. Ma è andata così e l'accettiamo». Si prospetta, quindi, un'entusiasmante gara di ritorno: «Sarà tutta un'altra cosa. Vogliamo superare i gironi di Champions League».

«Penalty? Io ho scelto di tirarlo»

Il giovanissimo calciatore del Napoli ha mostrato una grande freddezza proponendosi di andare sul dischetto dopo l'errore del belga: «Ho chiesto io di calciare il rigore, me la sentivo. Ho preso la palla da Hamsik e ho chiesto a Dries di cedermi il suo posto: mi ha risposto di sì. Io scendo in campo per divertirmi - ha aggiunto il mediano azzurro -. Il calcio è uno sport, un lavoro per me, ma da bambino mi divertivo giocando a calcio e anche su quel dischetto ci sono andato per divertirmi».

In attesa di Napoli-Inter

Sabato sera è in programma un'altra partita importantissima per gli uomini di Sarri. Ad attendere gli azzurri a Fuorigrotta ci sono i nerazzurri di Spalletti: «Sarà un match importante. Ci darà grande motivazione per raggiungere il nostro obiettivo: lo scudetto. Giochiamo in casa e vogliamo vincere. Abbiamo giocato solo ottogare, ma negli scontri diretti in palio ci sono punti più pesanti». Da non sottovalutare il fattore San Paolo: «Ci dà tanta carica - ha dichiarato Diawara -. I tifosi ci sono sempre vicini, rappresentano gli uomini in più di questa squadra». Vincere il tricolore a 20 anni? «Sarebbe una cosa spettacolare, sia per la giovane età sia perché arriverebbe a Napoli».

© Riproduzione riservata