Domenica 24 settembre 2017 08:43

Reina sempre più innamorato di Napoli: «Questa città mi fa impazzire, sentivo il bisogno di tornare»




NAPOLI - Intervenuto in diretta ai microfoni di Radio Kiss Kiss, il numero 1 del Napoli Pepe Reina ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: «Domenica saremo impegnati in un match difficile su un campo complicato conosciamo l'importanza di questa partita per i nostri tifosi. Al momento non abbiamo fatto ancora nulla siamo in lotta per il vertice della classifica e dovremo prestare la massima attenzione perchè le gare dopo le soste sono sempre insidiose. L'Hellas vive una situazione complicata da cui vorrà venir fuori, è per questo che domenica dovremo fare un doppio sforzo, ci vorrà tanta attenzione dal primo all'ultimo minuto». Il portierone azzurro è totalmente concentrato sulla delicata sfida del Bentegodi: «Al momento penso solo a domenica, inutile stare a pensare alle prossime gare di campionato, a fine dicembre potremo fare un primo bilancio. Obiettivamente posso però dire che abbiamo fatto vedere tante belle cose, abbiamo perso solo la prima con il Sassuolo e i risultati fin qui ottenuti sono stati buoni. Il nostro segreto? Una difesa solida, e un attacco composto da giocatori in grado di vincere le partite da soli». «Koulibaly ha doti fisiche impressionanti - ha proseguito parlando dei suoi compagni di squadra - E sta bene è uno dei centrali più forti al mondo, in questo momento sta giocando benissimo e sta contribuendo ad alzare il livello di tutto il reparto arretrato. Anche Albiol, Chiriches e Hysaj stanno disputando un gran campionato. Per quanto riguarda Sarri, il nostro è un allenatore ancora giovane per poter fare una grande carriera, è una persona che parla in faccia, mi piace molto il suo carattere. Scudetto? Se dico questa parola il mister mi ammazza». «Napoli mi trasmette felicità, mi fa impazzire, sono innamorato di questa città - ha concluso - I tifosi mi hanno dimostrato tanto affetto e tanta stima, sono stato via un anno ma avevo bisogno di tornare, la mia è stata una decisione dettata dal cuore». © Riproduzione riservata