Domenica 24 settembre 2017 08:43

Non c’è pace per Mancini, il Tribunale di Ancona lo condanna a versare 40.000 euro alla moglie




Settimana turbolenta per l'allenatore nerazzurro Roberto Mancini. Dopo le cocenti polemiche del post partita tra Napoli e Inter e la querelle con Maurizio Sarri, arriva un'altra brutta notizia, anche se questa volta non collegata direttamente al mondo del calcio. Per il tecnico di Jesi è arrivata la sentenza del Tribunale di Ancona che, nell'ambito della causa di seperazione dalla moglie Federica Morelli - ironia del destino, napoletana - ha disposto che il versamento di mantenimento mensile di circa 40.000 euro. La storia d'amore tra i due era iniziata alla fine degli anni Ottanta, quando Mancini militava nella Sampdoria, suggellata dal matrimonio nel 1990 e dalla nascita di tre figli. Poi nel 2009, dopo circa venticinque anni insieme, l'improvvisa rottura che ha portato al divorzio. © Riproduzione riservata